per ora nessuna rivendicazione

Bombe a Manhattan. 29 feriti, uno grave. Attentato jihadista?

L'esplosione arriva quasi una settimana dopo le commemorazioni per il quindicesimo anniversario degli attentati dell'11 settembre. Ma la polizia getta acqua sul fuoco: "Non ci sono prove"

Alfredo Lissoni
Bombe a Manhattan. 29 i feriti. Attentato jihadista?

Un'esplosione di origine "intenzionale" in un quartiere di New York ha provocato almeno 29 feriti, di cui uno in gravi condizioni, facendo ripiombare la Grande Mela e gli Stati Uniti nell'incubo. Le autorità hanno tuttavia chiarito che in questa fase non ci sono prove di legami con il terrorismo. L'esplosione arriva quasi una settimana dopo le commemorazioni per il quindicesimo anniversario degli attentati dell'11 settembre, tra l'altro nello stesso giorno di un'altra esplosione nel vicino New Jersey.

La deflagrazione è stata avvertita verso le 20.30 locali (le 2.30 di notte in Italia), sulla 23esima strada, tra la sesta e la settima nel quartiere di Chelsea, Manhattan, in un orario in cui i suoi numerosi bar e ristoranti sono molto frequentati. Numerosi residenti del quartiere di Chelsea, citati dalle emittenti televisive locali, hanno raccontato di aver sentito un'esplosione violentissima. Vetri in frantumi erano visibili davanti alcuni portoni e ingress di negozi, molti dei quali sono stati rapidamente chiusi.

La polizia ha parlato della possibilità di un secondo ordigno che sarebbe stato ritrovato a quattro isolati di distanza, sulla 27esima strada: secondo il New York Times, l'ordigno è stato descritto come simile a una pentola a pressione da cui fuoriescono dei fili, del tipo di quella utilizzata negli attentati alla maratona di Boston nel 2013.


Le sirene di ambulanze e mezzi di polizia sono risuonate per tutta la notte nel quartiere, sorvolato dagli elicotteri. La polizia ha bloccato l'accesso alla zona, senza comunque sgomberarla. New York è la città più popolosa degli Stati Uniti, con otto milioni e mezzo di abitanti. Il Paese ha dovuto convivere con numerosi attentati commessi da musulmani radicalizzati, come quello contro una discoteca di Orlando lo scorso giugno e quello del dicembre 2015 a San Bernardino, in California. La Casa Bianca ha riferito che il presidente Barack Obama è costantemente informato dell'evolversi della situazione.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

Matite indelebili: chiedeva trasparenza, è stata denunciata
cc in azione a san biagio di agrigento

Matite indelebili: elettrice protesta, finisce denunciata

Salvini e il Sud: la rinascita della buona politica
la lettera di un militante di palermo

Salvini e il Sud: la rinascita della buona politica

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue

Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà
Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà

Praga: l'SPD chiede un referendum per uscire dalla Ue

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"
Il tycoon reagisce alle polemiche

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"

Ciaone, Hollande. Il presidente se ne va
in crollo verticale nei sondaggi

Ciaone, Hollande. Il presidente se ne va


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU