SCHEGGE DVRACRVXIANE

L’unica vera minoranza sul mappamondo siamo noi occidentali

0
Helmut Leftbuster

Helmut Leftbuster

Helmut Leftbuster nasce a Roma abbastanza tardi da essersi goduto i mefitici effluvi scolastici e universitari del ’68. Nella vita non scrive (semmai parla!), ma lo fa per passione e missione, essendo un convinto assertore di quelle libertà di pensiero e di opinione che, ben 3000 anni dopo Atene e Roma, vengono messe sotto assedio da una sorta di Pensiero unico depressivo, nichilista e soprattutto antidemocratico.

Il suo nome nasce dal connubio fra l’aulicità del romanticismo nibelungico e lo humor “trash” col quale Egli si rende guastatore delle peggiori ipocrisie progressiste e radical-chic.

Il “castigat ridendo mores” contraddistingue da sempre il tenore tematico e stilistico sia delle sue collaborazioni (Qelsi, Arianna Editrice e, ora, anche Il Populista) sia della gestione del blog che coordina, Aristocrazia Dvracrvxiana, ove si ciondola dal ghibellinismo dantesco (la “Dvra Crvx” del Poeta e non la “moscia crux” di 4 fricchettoni post-conciliari) a ricette gastronomiche identitarie messe a tavola per onorare  contadini e pastori nostrani ed indurre giovanissimi e massaie a dire "basta!" a venefiche porcherie sottocosto globalizzate e a cazzarate eque e solidali.

Il suo motto è «alla "povertà" si guarda, non si crede».

L’unica vera minoranza sul mappamondo siamo noi occidentali

Ci vuole la faccia come il culo a parlare di "diritti delle minoranze" continuando a far riferimento a continenti che ci sommergeranno demograficamente, anzi, che, a giudicare da queste stime ufficiali pubblicate da La Repubblica (!), ci hanno già sommerso


E allora, perché indugiare nel menare il can per l’aia con quest’idiota retorica terzomondista? Le proiezioni demografiche sono talmente allarmanti da far blaterare la verità persino ad esponenti piddini che, dimentichi della casacca di partito, talvolta rinsaviscono e reindossano quella ben più amorevole di genitori appartenenti ad una comunità di popolo, seppur esprimendosi con qualche imprecisione terminologica.


"Se il calo della conta spermatica continuasse con lo stesso tasso di riduzione, ha dichiarato alla Bbc l’epidemiologo Hagai Levine, l’essere umano occidentale potrebbe estinguersi. Ma perché ciò avviene solo in Occidente? “Una ragione valida riguarda l’aumento degli “interferenti endocrini” nell’ambiente, ovvero delle sostanze chimiche, fra cui pesticidi, che agiscono sul sistema ormonale, sia durante la vita che in fase prenatale”.

Ma andiamo avanti: secondo questo studio della Commissione europea, i cambiamenti climatici colpiranno soprattutto l'Europa e il Mediterraneo. Ora, perché mai un fazzoletto di terra geologicamente ottimale e storicamente celebre per il climi ideali, dovrebbe pagare lo scotto di fantomatici danni ambientali e sovrappopolazione?


Gli Europei sono da decenni in decrescita demografica: dovrebbero pertanto pescare, cacciare, inquinare, sperperare molto ma molto meno delle popolazioni di qualsiasi altro continente. Eppure le sfighe toccano tutte a noi, e non a quelle moltitudini che proliferano come conigli senza curarsi minimamente dell'incidenza globale della loro esuberanza demografica.


Ebbene, alla luce di notizie scientifiche così “fantascientifiche”, non ci si può meravigliare se va alimentandosi anche la diffidenza verso questa furia vaccinatoria venuta in auge proprio ora che l’Occidente aveva debellato praticamente ogni morbo, a parte il cancro. Una diffidenza che ha per base un paio di ipotesi: vederci inoculare ulteriore robaccia sterilizzatrice; o suffragare la sensazione che esista un allarme infettivologico “d’importazione” del quale non possono ammettere l’esistenza, e al quale i vaccini “provvederanno” indebolendoci ulteriormente.


Comunque la si metta, la puzza di sperimentazione sociologica sta diventando nauseabonda alle nostre latitudini; e se a questo si aggiungono la desertificazione di zone un tempo verdissime, favorita da incendi che si fanno ogni estate più drammatici, e la fantozziana conduzione delle risorse votate alla salvaguardia del territorio (come la soppressione della Guardia Forestale), la situazione appare davvero catastrofica.
E le catastrofi vanno evitate, non accettate.
Resistiamo.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU