meeting di comunione e liberazione

Mattarella: "Aprire agli immigrati". Salvini: "E gli italiani scappano all'estero. #mattarellaclandestino"

Il leader leghista: "Il Presidente predica accoglienza, invita a 'costruire ponti', dice che non si può 'vietare l'ingresso' agli immigrati. Buono? No, complice di scafisti, sfruttatori e schiavisti"

Alfredo Lissoni
Mattarella: "Aprire agli immigrati". Salvini: "E gli italiani scappano all'estero. #mattarellaclandestino"

"Mattarella anche oggi predica accoglienza, invita a 'costruire ponti', dice che non si può 'vietare l'ingresso' agli immigrati. Buono? No, complice di scafisti, sfruttatori e schiavisti. L'anno scorso 107.000 italiani (22.000 giovani) sono scappati all'estero per lavorare, ma Mattarella preferisce preoccuparsi dei clandestini". Così il leader leghista Matteo Salvini su Facebook, dove ha lanciato anche l'hastag #mattarellaclandestino.

Salvini ha così risposto al Presidente della Repubblica, che nel suo intervento a Rimini al meeting di Cl ha dichiarato: "La missione di un'Italia consapevole del proprio ruolo - e della validità storica del progetto di integrazione europea - è esattamente quella di contribuire al rilancio dell'Unione. Questo è il destino migliore per noi e i nostri giovani. Dobbiamo aprire la strada al futuro, non illuderci di poterci riparare in improbabili trincee".


Il Presidente ha anche aggiunto: "La portata inedita delle migrazioni suscita apprensione. Si tratta di un'ansia, di una paura comprensibile, che non va sottovalutata. Ma non dobbiamo farci vincere dall'ansia". Un Mattarella ansioso, in effetti, sarebbe una novità. Non esiste a memoria d'uomo una sola foto che mostri fuori posto. Quanto alla considerazione che "per governare il fenomeno in sicurezza" occorra "far crescere - sul serio e presto - possibilità di lavoro e di benessere in quei Paesi", la Lega sono vent'anni che lo dice. 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Matite indelebili, a Rivarolo parte la denuncia


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU