benvenuto: "non divise il sindacato"

Romiti, la Uil: "Era un avversario duro"

"Aveva una visione lucida e ampia, non limitata ai confini domestici, e soprattutto di lungo periodo, non come succede oggi"

Redazione
Romiti, la Uil: "Era un avversario duro"

Romiti tra Agnelli e De Mita. Foto Wikipedia

"Cesare Romiti era un avversario duro ma non cercò mai di dividere il sindacato". Lo dice, intervistato dalla Stampa, l'ex segretario della Uil Giorgio Benvenuto, che nel 1980 era al tavolo della trattativa tra Fiat e organizzazioni dei lavoratori. "Fece l'interesse dell'azienda, anzi per noi era l'azienda. Non ci faceva sconti. Ma eravamo certi che se firmavamo un accordo con lui poi veniva rispettato", aggiunge Benvenuto.

Mentre al Sole24Ore ricorda: "Ho conosciuto Romiti ben prima del periodo Fiat. Il mio primo ricordo risale alla fine degli anni Sessanta, durante la trattativa per la fusione tra Bpd e Snia Viscosa. Io stavo in fondo alla sala, quasi nascosto: lo ricordo fermo nelle decisioni e convinto delle sue idee, ma anche disponibile al confronto. Un buon interlocutore scomodo. Le stesse caratteristiche che ha conservato una volta in Fiat". Secondo Benvenuto, Romiti "aveva una visione lucida e ampia, non limitata ai confini domestici, e soprattutto di lungo periodo, non come succede oggi, che ogni cosa dura lo spazio di un tweet. Non voglio però essere retorico. Gli errori ci furono".

Ad esempio, ricorda ancora l'ex leader della Uil, "con la scala mobile. Agnelli votò a favore dell'accordo, appoggiando Merloni, mentre Romiti, sbagliando, assunse una posizione contraria". Romiti, conclude al quotidiano economico Benvenuto, "ha interpretato bene una fase dello sviluppo di Fiat, ma non esistono manager per tutte le stagioni. Non ha avuto molto successo, per esempio, quando si è cimentato come imprenditore".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Eliminare Salvini. Libero pubblica le chat dei magistrati
il carroccio cambia?

La svolta europeista di Salvini

Corsico, aggressione al gazebo della Lega
zecche rosse in azione. max bastoni: "non ci fermeranno"

Corsico, aggressione al gazebo della Lega

Immigrati, Salvini: "Non chiamo Conte a processo"
Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Boccia: "Per ora niente lockdown"
la pandemia in italia

Boccia: "Per ora niente lockdown"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU