“DOC-Nelle tue Mani” supera i record delle prime tre settimane: il 16 aprile col 31,4% di share

Luca Argentero su RaiUno... e spunta pure il business dell'immigrazione clandestina!

La serie Tv prodotta da Rai Fiction e Lux Vide chiude col botto la prima parte della stagione, passando dal 27% di share dell'esordio al 29% della seconda puntata, al 30.7% della terza ai quasi 9 milioni di telespettatori di giovedì scorso. Appuntamento per le nuove riprese al Campus Biomedico di Roma dopo l’estate, Coronavirus permettendo…

Giuseppe Brienza
Luca Argentero su RaiUno: l'ultima puntata in cui spunta il business-immigrazione

Gli attori Luca Argentero nel ruolo di Andrea Fanti e Raffaele Esposito (Marco Sardoni) in "DOC-Nelle tue mani" (fonte: account Twitter #DOCNelleTueMani)

È stato tutto un crescendo di pubblico quello di DOC-Nelle tue mani lo sceneggiato Tv che da fine marzo è stato trasmesso in prima serata da Rai Uno (Italia 2020, regia di Jan Maria Michelini e Ciro Visco, sceneggiatura di Francesco Arlanch e Viola Rispoli, interpreti: Luca Argentero, Matilde Gioli, Gianmarco Saurino, Sara Lazzaro, Giovanni Scifoni e Raffaele Esposito). L’ultima puntata, la quarta prima della pausa forzata da COVID-19, è andata in onda giovedì scorso, 16 aprile, con un miglioramento di share che si è confermato, la quarta, continuo fin dal 26 marzo (dal 27% dell’esordio al 31,4% del quarto episodio). Il finale forzato della fiction (era prevista la messa in onda di otto episodi, ma le riprese hanno dovuto subire uno stop improvviso a febbraio a causa dall’esplosione della pandemia), ha creato insofferenza da parte del pubblico (vedi commenti in questo senso a valanga sui social), ansioso di sapere come andrà a finire per il Dott. Fanti, il medico interpretato da Luca Argentero che, ripresosi da un coma, si accorge di aver perso la memoria dei suoi ultimi 12 anni. Paradossalmente, anche l’imprevisto Coronavirus può tornare a beneficio dell’ottimo prodotto Rai, che seguirà quindi il corso di quanto accade di solito nelle serie tv di successo negli Stati Uniti, che partono spesso a primavera per alimentare l’attesa con la promessa di tornare in autunno.

Protagonista della quarta puntata è lo specializzando Alberto Malanchino nel ruolo di Gabriel Kidane, che finalmente racconta qualcosa della sua storia personale denunciando la tratta dell’immigrazione clandestina subita da un libico senza scrupoli che si ritrova a dover curare in ospedale ma che tenta di uccidere. Inutile dire che anche in questa vicenda è Luca Argentero a persuaderlo a rispettare il Giuramento di Ippocrate che impone ad ogni medico di essere “sempre un servo della vita e mai un padrone della morte”. Lo specializzando senior di colore svela le origini delle cicatrici che ha sulla schiena parlando di violenze e percosse subite in un campo in Libia dove è stato spettatore di un traffico di umani per mano del paziente cui, alla fine, non farà mancare la prospettiva di una sua denuncia alle autorità italiane e di un giusto processo da subire. Dopo il rapporto emerso nelle puntate scorse tra Andrea e Riccardo (altro specializzando), quello di Fanti con il giovane Kidane risulta davvero profondo ed emozionante. Un’altra perla che ci lascia questa prima parte di DOC-Nelle tue mani.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Coronavirus, il Governo si prepara alla nuova ondata
spunta un documento che dice che...

Coronavirus, il Governo si prepara alla nuova ondata

Milano, la protesta del leghista: “Verificare i rider“
bastoni: “movimenti a rischio per i consumatori?“

Milano, la protesta del leghista: “Verificare i rider“

Franca Valeri ci ha lasciato
addio, sora cecioni

Franca Valeri ci ha lasciato

Colpa d'Alfredo: ma Vasco Rossi è razzista?
40 anni di “Colpa D’Alfredo”, il primo vero disco rock di Vasco e della canzone italiana

Colpa d'Alfredo: ma Vasco Rossi è razzista?

La politica secondo Povia
Tomas Milian se ne è andato
addio a er monnezza

Tomas Milian se ne è andato

Muore l'attrice di Tutti insieme appassionatamente
se ne è andata Heather Menzies-Urich

Muore l'attrice di Tutti insieme appassionatamente

Forte dei Marmi ricorda Alberto Sordi
esposte foto inedite di albertone

Forte dei Marmi ricorda Alberto Sordi


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU