Colpo di scena

Omicidio Garlasco: "Il Dna sotto le unghie di Chiara non è di Stasi"

Il Corriere della Sera riporta la rivelazione della madre di Alberto. Secondo indagini difensive, le tracce biologiche apparterrebbero a una persona di sesso maschile forse individuabile tra le conoscenze della vittima

Redazione
Omicidio Garlasco: "Il Dna sotto le unghie di Chiara non è di Stasi"

Foto ANSA

Il Dna trovato sotto le unghie di Chiara Poggi, assassinata il 13 agosto 2007 a Garlasco, non appartiene al fidanzato Alberto Stasi, condannato in via definitiva dopo due assoluzioni. Ma a un’altra persona di sesso maschile, forse individuabile tra le conoscenze della vittima. Il Corriere della Sera ha raccolto le rivelazioni della madre di Stasi, la quale chiede la revisione del processo e la scarcerazione di suo figlio, oggi 33enne, detenuto a Bollate.

Il colpo di scena deriva da una verifica di laboratorio condotta da un genetista su incarico dei legali dello studio Giarda, i quali si sono rivolti a una società di investigazioni milanese per riesaminare gli atti dell’inchiesta. Le nuove indagini difensive sono partite dall'esito dalla perizia del tribunale relativa al dna trovato in piccoli frammenti sotto le unghie di Chiara, che in un primo momento gli investigatori non erano riusciti ad analizzare nella sua completezza. È stata quindi la Corte d'Appello di Milano nel processo-bis a disporre una nuova perizia eseguita dal professore Francesco De Stefano a identificare dna maschile in quelle tracce. Forse addirittura appartenenti a due persone. Campioni confrontati nel settembre 2014 con quello di Stasi e risultati compatibili solo per 5 marcatori contro la necessità di almeno 9 corrispondenze.

La svolta è arrivata dopo che i consulenti della difesa hanno individuato il profilo del giovane diverso da Stasi grazie a un cucchiaino e una bottiglietta d'acqua. Potrebbe essere la prova regina in grado di ribaltare tutto. La cassazione nel dicembre 2015 ha confermato la condanna a 16 anni.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Trento, c'è Yara nel dossier del pedofilo
non la lasciano in pace neanche da morta

Trento, c'è Yara nel dossier del pedofilo


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU