Omicidio in Turchia

Ankara, islamico ammazza l'ambasciatore russo: "Vendetta per Aleppo"

L'uomo al momento di aprire il fuoco avrebbe intonato slogan islamisti. L'attacco meno di 24 ore prima di un vertice sul piano di evacuazione della città

Redazione
Ankara, terrorista islamico ammazza l'ambasciatore russo: "Vendetta per Aleppo"

Il killer e la vittima. Da cbsnews.com

"Noi moriamo ad Aleppo, tu muori qui": è questa una delle frasi che l'attentatore avrebbe urlato prima di sparare all'ambasciatore russo ad Ankara, Andrey Karlov, morto dopo essere stato ferito a colpi d'arma da fuoco mentre teneva un discorso a una mostra nella capitale turca. Lo hanno riferito alcuni giornalisti presenti al momento dell'attacco. L'attentatore è stato poi ucciso nel successivo blitz della polizia. Secondo quanto riferiscono i media locali alla mostra erano presenti circa 200 persone e non erano predisposte stringenti misure di sicurezza. L'ambasciatore era solo, non accompagnato dalla scorta, al momento dell'agguato in cui sono rimaste ferite anche altre persone.

Stando a testimoni oculari, tra cui un giornalista del quotidiano Hurriyet, l'uomo al momento di aprire il fuoco avrebbe gridato le parole "Vendetta" e "Aleppo", e intonato slogan islamisti. La stessa ambasciata russa ha ipotizzato una matrice legata all'islamismo radicale. Da giorni in Turchia si susseguono proteste contro il coinvolgimento militare di Mosca nel conflitto siriano a sostegno del regime di Bashar al-Assad, e a più riprese i dimostranti hanno inscenato manifestazioni davanti alla legazione russa. L'attentatore, vestito in giacca e cravatta, avrebbe superato i controlli di sicurezza fingendosi un poliziotto.

"L'ambasciatore Andrej Karlov è morto a seguito di un attentato terroristico" ha ufficializzato il ministero degli Esteri russo. Il ministero ha inoltre sottolineato che la questione verrà sollevata davanti al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Tutto è accaduto in occasione dell'apertura della mostra fotografica: "La Russia attraverso gli occhi dei turchi" quando nella sala ha fatto irruzione l'uomo armato aprendo il fuoco. L'attacco è avvenuto meno di 24 ore prima di un vertice tra i ministri degli esteri di Turchia, Russia e Iran, al centro del quale c'è il piano di evacuazione della città di Aleppo.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

La Guardia Costiera libica: "Le Ong aiutano gli scafisti"
dicono apertamente ciò che l'italia nasconde

La Guardia Costiera libica: "Le Ong aiutano gli scafisti"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU