Breast Unit

La Lombardia dichiara guerra al tumore al seno

Emanuele Monti (Lega): “Qualità più elevata per i centri abilitati. Un esempio che arriva dalla Breast Unit di Varese”

Redazione
La Lombardia dichiara guerra al tumore al seno

“La riforma della rete regionale dei Centri di Senologia, deliberata l'altroieri dalla Giunta, rappresenta un importantissimo passo in avanti nella prevenzione del tumore al seno e nella tutela in generale della salute della donna. Sono soddisfatto e ringrazio la Giunta per aver seguito e ascoltato il lavoro svolto in questi mesi dalla nostra Commissione”. Così Emanuele Monti (Lega), Presidente della III Commissione Sanità e Politiche Sociali di Regione Lombardia, sulla delibera che modifica la rete territoriale dei Centri e innalza i livelli qualitativi.

“Questo provvedimento nasce da una mia proposta – spiega Monti – portata inizialmente nella delibera delle regole del 2018, inserita quindi nelle regole alla fine dello scorso anno e immediatamente applicata nel 2020. L’obiettivo è garantire una maggiore sicurezza, investire nei centri hub del territorio e dare quindi maggiore attenzione alle esigenze dei pazienti. Le azioni intraprese mi sono state ispirate dall’attività della Breast Unit di Varese, che, con quasi 500 interventi su carcinomi maligni e circa 200 benigni, è un punto di riferimento assoluto, innovativo e moderno, a livello nazionale”.

“La possibilità delle equipe mediche di muoversi sul territorio, prevista dalla delibera, è positiva e viene presa dalle esperienze europee moderne e di alto livello – aggiunge il Presidente di Commissione – senza nulla togliere alla qualità, infatti, si offre un notevole servizio ai cittadini”. Le Breast Unit sono unità funzionali che rappresentano un modello di assistenza specializzato nella diagnosi e cura del carcinoma mammario, dove la gestione del percorso della paziente è affidato ad un gruppo multispecialistico e multiprofessionale di esperti dedicati e con una specifica formazione. Nelle BU un team coordinato e multidisciplinare, applicando i percorsi diagnostico-terapeutici e assistenziali (PDTA) aggiornati e conformi alle Linee Guida nazionali e internazionali, offre tempestivamente le migliori cure, garantendo quel livello di specializzazione, dalle fasi di screening sino alla gestione della riabilitazione psicofunzionale, in grado di aumentare la qualità delle prestazioni e della vita delle pazienti.

“Con la nuova delibera – sottolinea Monti -  i Centri di Senologia lombardi, pubblici e privati accreditati, per appartenere alla Rete regionale dei Centri di Senologia - “Breast Units Network” dovranno rispondere ad una serie di caratteristiche, come garantire elevati livelli di qualità di cura e operare con team multidisciplinari e multiprofessionali secondo le indicazioni di legge, garantire adeguati volumi di attività, ovvero assicurare 150 interventi di mammella (con un range del 10%), assicurare una numerosità di interventi per singolo chirurgo senologo di almeno 50 interventi all’anno ed erogare percorsi di presa in carico dei pazienti secondo i criteri di qualità definiti nel sistema di monitoraggio regionale, con particolare attenzione al rispetto dei tempi che devono intercorrere tra il sospetto diagnostico, la conferma diagnostica e l’inizio del trattamento”.


 

La lista dei Centri della rete regionale:

 

MILANO ISTITUTO NAZIONALE DEI TUMORI

 

Presidio o intra-aziendali

ASST DI MONZA

ASST PAPA GIOVANNI XXIII

ASST DEI SETTE LAGHI

ASST DI LECCO

ASST DI MANTOVA

ASST OVEST MILANESE

ASST DELLA VALLE OLONA

ASST DI CREMONA

ASST FATEBENEFRATELLI-SACCO

MILANO FONDAZIONE IRCCS POLICLINICO

ASST DI BERGAMO EST

ASST SANTI PAOLO E CARLO

ASST DI VIMERCATE

ASST DI LODI

ASST NORD MILANO

ASST LARIANA

ASST BERGAMO OVEST

ASST RHODENSE

ASST CREMA

ASST GRANDE OSPEDALE METROPOLITANO NIGUARDA

ASST DELLA VALTELLINA E DELL'ALTO LARIO

MILANO ISTITUTO EUROPEO DI ONCOLOGIA

ROZZANO ISTITUTO CLINICO HUMANITAS

BRESCIA C. C. POLIAMBULANZA

PAVIA IST. SC. FOND. S. MAUGERI

MILANO IRCCS SAN RAFFAELE

ISTITUTI OSPEDALIERI BRESCIANI

BERGAMO C. C. GAVAZZENI

CASTELLANZA C. C. MATER DOMINI

COMO OSP. VALDUCE

MONZA C. C. CITTA' DI MONZA

ENTE UNICO MULTIMEDICA Spa

ASST DEGLI SPEDALI CIVILI DI BRESCIA – ASST VALCAMONICA (SPEDALI CIVILI DI BRESCIA)

 

Inter-aziendali (svolgono le attività secondo quanto previsto dai progetti autorizzati)

ASST GARDA – ASST FRANCIACORTA (BRESCIA SUD)

IRCCS POLICLINICO SAN MATTEO PV – ASST PAVIA (POLICLINICO SAN MATTEO)

ASST MELEGNANO E DELLA MARTESANA – POLICLINICO SAN DONATO (MARTESANA)

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

SE ARROSTISCONO GATTI, SONO POVERI AFFAMATI, SE SEVIZIANO UCCELLI, SONO DISAGIATI..
SCHEGGE DVRACRVXIANE

Se arrostiscono gatti...

Immigrati, dopo lo sbarco a Noto i poliziotti finiscono in isolamento
L'ultima cazzata del Governo: il reddito di nascita
ma dove li trovano tutti questi soldi?

L'ultima cazzata del Governo: il reddito di nascita


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU