OPERAZIONE DEI CARABINIERI NEL CATANESE

Reddito percepito illecitamente: c'è anche il mafioso e la donna col compagno milionario

I militari procedono per indebito percepimento del reddito di cittadinanza, falsità in scrittura privata e truffa aggravata

Fabio Cantarella
Reddito percepito illecitamente: c'è anche il mafioso e la donna col compagno milionario

Non si contano più gli scandali legati all'illegittimo percepimento del reddito di cittadinanza da parte di chi, al contrario, non vanta i requisiti per goderne. Ai tempi, il leader della Lega Matteo Salvini, l'ideatore della flat tax Armando Siri e la Lega avevano messo in guardia il Movimento Cinque Stelle sui rischi di erogare il reddito senza collegarlo ad un'attività lavorativa da espletare in azienda. Nessuna sorpresa quindi se in Sicilia e in generale nel Mezzogiorno d'Italia, continuano  verificarsi casi incredibili di truffe ai danni dello Stato, e quindi di quei cittadini che lavorano e pagano le tasse, perpetrate da chi lavora in nero o da chi convivendo di fatto con persone facoltose non ne avrebbe alcun diritto.

A Viagrande, comune nel Catanese di poco più di ottomila anime, i carabinieri hanno appena denunciato 14 persone tra cui un extracomunitario di origini cingalesi. Indebito percepimento del reddito di cittadinanza, falsità in scrittura privata e truffa aggravata sono i reati contestati, ancora una volta, l'ennesima. Su oltre duecento verifiche nel piccolo comune etneo, i militari hanno verificato come la gran parte dei percettori risultassero falsamente abitare da soli per non cumulare i redditi degli altri appartenenti del nucleo familiare. Tra di essi una giovane donna convivente di un facoltoso imprenditore in una villa di lusso. Tra i percettori del reddito di cittadinanza verificati e sottoposti ad accertamenti dall'Arma dei carabinieri spicca anche il mafioso sottoposto a misura cautelare.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

La foto della vergogna: i centri sociali contro gli alpini
fotonotizia / quando la storia non insegna nulla ai giovani

La foto della vergogna: i centri sociali contro gli alpini

Salvini a testa in giù. E la Sinistra tace
la stampa tedesca fa proprio il linguaggio delle zecche rosse

Salvini a testa in giù. E la Sinistra tace

Satira e coronavirus...
per cercare di non impazzire

Satira e coronavirus...

Giornalista USA cerca di cogliere in fallo Putin, ma...
andarono per suonare e furono suonati

Giornalista USA cerca di cogliere in fallo Putin, ma...

Milano in isolamento? Queste foto smascherano i furbetti
bastoni: “Nessun controllo alimenta trasgressioni ordinanze”

Coronavirus, Milano deserta. Ma di pattuglie

La foto della vergogna: i centri sociali contro gli alpini
fotonotizia / quando la storia non insegna nulla ai giovani

La foto della vergogna: i centri sociali contro gli alpini

Fotonotizia / "Io sto a casa", l'appello di Rocco Siffredi
anche l'attore hard contro il coronavirus

Fotonotizia / "Io sto a casa", l'appello di Rocco Siffredi

Salvini a testa in giù. E la Sinistra tace
la stampa tedesca fa proprio il linguaggio delle zecche rosse

Salvini a testa in giù. E la Sinistra tace


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU