Un uomo, una supercazzola

Juncker confuso e disperato. Il problema della Ue? "L'ambizione"

Il presidente della Commissione sfodera la propria inconsistenza politica in un intervento all’europarlamento. Pensate che per prevenire il terrorismo islamico occorra anche limitare l'immigrazione? Macché, basta uno slancio di "ambizione"

Marco Dozio
Juncker confuso e disperato. Il problema della Ue? "L'ambizione"

Foto ANSA

Un uomo politicamente disperato. Forse un po’ confuso e di certo provato dagli eventi avversi. Jean-Claude Juncker, presidente della Commissione europea, ha sfoderato tutta la propria inconsistenza politica in un intervento all’europarlamento. Non è chiaro quale fosse l’intento iniziale, il risultato è comunque in linea con la produzione di supercazzole a getto continuo tipica del lussemburghese e in generale degli eurocrati. “Abbiamo bisogno più che mai di ambizione, per rispondere alla necessità di rilanciare crescita e occupazione, sconfiggere il terrorismo, trovare un modo buono per reagire all'uscita di Regno Unito e rispondere a quello che farà Donald Trump da venerdì prossimo presidente degli Stati Uniti d'America".

Ecco chiarito il problema della Ue: difetta di ambizione. Come avevamo fatto a non pensarci prima? Del resto i governanti europei paiono così umili, dimessi, quasi francescani nel loro servire umilmente il popolo. La rivelazione di Juncker per certi versi è rassicurante, una polizza per i movimenti "populisti". I tecnocrati del superstato intendono far ripartire crescita e occupazione attraverso “più ambizione”. Meraviglioso.

E il terrorismo islamico pensate si possa combattere o prevenire anche limitando l’immigrazione? Che ricetta populistica. Il terrorismo si sconfigge con uno slancio di “ambizione”. Anche per fronteggiare Brexit e Trump, evidentemente già identificato come un nemico, può essere sufficiente la suddetta “ambizione”. Non solo. Juncker ha approfondito il tema specificando che occorre “produrre progressi” in campi quali immigrazione e appunto prevenzione e lotta al terrorismo, naturalmente mai citato come islamico.

E ancora: "Abbiamo bisogno di produrre risultati concreti in termini di ripresa economica e occupazione”, altra rivelazione sconvolgente per chi, ingenuo, pensava che il compito della Ue fosse quello di generare fuffa nel migliore dei casi o danni alla popolazione nel peggiore. Risolutivo poi l’appello al “senso di responsabilità”, corredato dalla richiesta di “lavorare tutti insieme su questi dossier in modo deciso ed efficace”. Bravi ragazzi, complimenti per l'analisi lucida: un po’ di “ambizione” ed è fatta.   

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Clandestini, chi ci mangia
l'inchiesta shock de la verità

Clandestini, quando si dice risorsa...

Immigrati, chi ci campa?
accoglienza e bastonate

Immigrati, chi ci campa?

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita
carpi, Vittima 19enne per bottino da 100 euro

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Eritrea. Stop sanzioni, stop emigrazione!
I due paesi del Corno d’Africa hanno deciso di mettere fine allo stato di guerra

Eritrea: stop sanzioni, stop emigrazione!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU