il califfato si estende

La Russia avvisa: "Thailandia a rischio Isis". Ma il Paese festeggia e Obama dorme

Già nel dicembre scorso Mosca aveva allertato il Paese sul rischio di un attentato contro interessi russi da parte di al-Baghdadi

Redazione
La Russia avvisa: "Thailandia a rischio Isis". Ma il Paese festeggia e Obama dorme

I thailandesi hanno festeggiato con una sarbanda di luci, fiori e colori i settant’anni di regno di re Bhumibol Adulyadej. Le celebrazioni sono cominciate con una cerimonia religiosa officiata da 770 monaci buddisti. Un tentativo di facciata e un po' patetico per celebrare il sovrano, 88 anni, il più anziano re ancora in carica nonostante sia malato e sia stato di recente operato al cuore, molto amato dai thailandesi perché simbolo di un'apparente stabilità in un paese segnato da decenni di conflitti politici (e adesso a rischio infiltrazione Isis). Le divisioni politiche, più che religiose, hanno a più riprese spaccato il Paese, come la volta in cui una bomba colpì il santuario buddista di Bangkok. Era l'agosto 2015 ed il bilancio era stato di 19 morti e 123 feriti.


L’esplosione era avvenuta nella zona di Rachaprasong, nel centro della capitale. Le vittime erano state in larga parte thailandesi e l’esplosione era stata causata da un ordigno contenente cinque chili di tritolo, nascosti in una moto-bomba. Secondo le autorità, il dinamitardo aveva colpito un centro non solo religioso ma anche artistico con lo scopo di “distruggere l’economia e il settore turistico”. Un turista italiano di 31 anni, presente all’esplosione, aveva dichiarato alla stampa: “Ho visto scene orrende, dopo che l’onda d’urto non mi ha centrato per un pelo; gente che piangeva sotto choc, persone sbudellate; anche un tentativo inutile di rianimare una persona gravemente ferita: era come se gli fosse passato sopra un gigante. Sono scappato via subito”. Si è trattato del più grave attentato dinamitardo dal colpo di stato militare del 2014 (il diciannovesimo, dall’introduzione della monarchia costituzionale, nel 1932), che da allora vede combattersi opposte fazioni, dopo che la costituzione è stata soppressa, il governo ad interim è stato sciolto, è entrato in vigore il coprifuoco territorio nazionale dalle 22 alle 5.


Con una situazione del genere l'Isis ha avuto buon gioco, ad intrufolarsi. Già nel dicembre scorso Mosca aveva allertato la Thailandia sul rischio di un attentato contro interessi russi da parte dell'Isis. l rischio di attentati simili a quelli svoltisi in Indonesia o nelle Filippine, dove la presenza di organizzazioni di stampo terroristico variamente affiliate ad al-Qaeda prima e all’ISIS successivamente, aleggia da anni anche in Sud-Est Asia. E gli unici ad accorgersene, sinora, sono stati russi. Obama ovviamente dorme. Come sempre.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Matite indelebili, a Rivarolo parte la denuncia
Gigantesca tegola su frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit
sondaggio shock: il 67% vuole lasciare la Ue

Gigantesca tegola su Frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit

Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà
Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà

Praga: l'SPD chiede un referendum per uscire dalla Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU