Le #PutinGirls contro Renzi

Eva Bergamo
Le #PutinGirls contro Renzi
Ok, lo dico subito io prima che qualcun altro lanci l'accusa: sì oggi noi #PutinGirls siamo cattive, ma soprattutto siamo arrabbiate, e anche molto. E l'oggetto della nostra rabbia è ancora una volta il "non eletto dal popolo sovrano" Premier italiano, Matteo Renzi. Si è appena concluso il Forum Economico di San Pietroburgo, dove l'Italia è stato il Paese ospite d'onore... onore finora mai concesso a nessun altro, e invece di sfruttare l'occasione per rinsaldare seriamente i rapporti con l'ospitale Federazione Russa, il Primo Ministro fa (e ci fa fare) la classica figura "da cioccolatino" (tanto per dirla in modo elegante). Non è certo un bello spettacolo vedere in rete le foto e i video dei suoi comportamenti, talmente infantili che neanche i bambini più pestiferi dell'asilo... e soprattutto non è decoroso che le immagini, viste e commentate in ogni angolo della Terra, confermino inconfutabilmente, se qualcuno avesse ancora dei dubbi, l'assoluta arroganza del personaggio. Matteuccio caro, non puoi "spippolare" con lo smartphone durante un evento internazionale di simile portata (anche se tu non ne hai capito l'importanza) e soprattutto quando il Presidente Putin sta parlando... è buona educazione ascoltare (anche se non sei in grado di capire); si stavano affrontando temi delicati e molto importanti, mica eri al parco giochi con i tuoi amichetti. Ops... forse non lo avevi capito? Non era Disneyland caro Matteo, era San Pietroburgo e tu (in teoria) eri lì per rappresentare il popolo italiano. Sveglia bello, ti hanno visto tutti! Che poi qualcuno ci ha pure provato a difenderlo, prima tentando di scambiare il cellulare con un traduttore, e poi, di fronte all'evidenza, affermando che comunque al Forum sono stati fatti accordi per un miliardo di euro. Sì, gli accordi finanziari per l'Italia sono stati firmati, questo è vero, d'altronde eravamo lì proprio per quello, ma credete che sia merito delle "birichinate" di Renzi, che si credeva in gita di piacere? Pensateci bene, all'evento di San Pietroburgo erano presenti parecchi imprenditori, per ben rappresentare l'eccellenza della nostra economia, quel famoso Made in Italy frutto della lungimiranza dei nostri connazionali e fiore all'occhiello di un sistema produttivo altrimenti destinato a fallire, per colpa di una crisi devastante che sta schiacciando piccole e medie imprese, decimando posti di lavoro e, purtroppo, anche rovinando parecchie famiglie italiane. Per non parlare dei suicidi che ormai non fanno più notizia, almeno non quanto i barconi rovesciati, per cui tutti i politici italiani si stracciano le vesti, quasi fosse colpa nostra. E quindi, tornando a bomba, siccome il nostro è un gruppo di pensiero, noi #PutinGirls abbiamo deciso di esprimere la nostra opinione senza mezzi termini e diciamo a gran voce che Renzi non ci rappresenta. Non lo ha mai fatto in realtà, ma in questa vergognosa occasione vogliamo prendere formalmente le distanze da chi si è "autoincoronato" Primo Ministro dell'Italia, senza passare per il voto popolare, primo fondamento di un Paese che vuole chiamarsi democratico, calpestando di conseguenza i valori della carta costituzionale. Sì, caro il nostro Renzi, quella Costituzione della Repubblica Italiana, che voi "sinistri" citate sempre quando volete attaccare gli avversari politici, con la differenza che nessuno, prima di voi si era permesso di violarne i principi fondamentali. A maggior ragione, ci chiediamo con quale diritto quest'uomo sia volato in Russia a spese degli italiani, per dimostrare ancora una volta al mondo intero di essere un buffone. Sì Renzi, lo sei e sai benissimo di esserlo, solo che te ne freghi e continui ad usare il Paese per farti gli affari tuoi. In questo caso a poco servono, a nostro parere, le parole accomodanti, da bravo padrone di casa, del "nostro" Presidente Putin, che lo ha definito (ironicamente?) "un abile oratore", tranne poi giustamente lanciargli occhiatacce, prima interrogative e poi di biasimo, ogni volta costui tirava fuori quel maledetto telefono, che molte persone avrebbero voluto come minimo tirargli dietro (ma ho letto sui social intenti ben più volgari).

Venezia, Italia

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Commenti

Scrivi qua il tuo commento

Caratteri rimanenti: 1500


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU