Intervista al candidato di Lega e centrodestra

Landriscina: "Como sta soffrendo per i disastri del PD"

Domenica prossima ballottaggio in riva al lago: "La cattiva gestione dell'immigrazione ha intaccato le risorse del bilancio destinate al sociale, finendo per colpire le fasce più deboli della popolazione comasca. Sulla sicurezza garantiremo un approccio totalmente diverso"

Marco Dozio
Landriscina: "Como sta soffrendo per i disastri del PD"

Foto da Facebook

Como è una delle sfide chiave per i ballottaggi del 25 giugno. Una città governata dal PD, ma dove al primo turno si è imposto Mario Landriscina, candidato di Lega e centrodestra, col 34,7%. Mentre Maurizio Traglio, il candidato del centrosinistra che ha raccolto il testimone dall’amministrazione uscente, si è fermato al 26,8%. Al netto di un astensionismo inusuale da queste parti, l’ago della bilancia potrebbe essere rappresentato da una lista civica che ha raccolto il 22,5%.

Landriscina, come siete riusciti a ottenere questo ottimo risultato in una città amministrata dal PD?
Sicuramente ci hanno aiutato i fallimenti dell’amministrazione precedente. E il centrodestra si è presentato unito a differenza della scorsa tornata elettorale. La volontà di mettersi in gioco, insieme, ha portato all’ottimo risultato del primo turno. Questo non significa sedersi sugli allori e pensare di avere la vittoria in tasca. Tutt’altro.

Dove ha fallito il PD nell’amministrare Como?
Ha commesso una serie infinta di errori, dalla partita del grande parcheggio annunciato nell’area ex Ticosa, al caso delle paratie in cui l’amministrazione è stata sollevata dalla Regione. Ma il fallimento è visibile nella quotidianità: dallo stato delle strade e dei marciapiedi all’incuria nei quartieri. La città è in sofferenza.

Immigrazione e sicurezza sono due temi caldi anche in questa campagna elettorale? Certe scene di degrado viste in tv hanno impressionato anche i non comaschi.
A Como la situazione migranti andava gestita diversamente. È mancata una linea di condotta univoca. La cosiddetta emergenza ha comportato stanziamenti ingenti sottratti al bilancio del sociale. E questo ha colpito le fasce più deboli della popolazioni, aumentando il disagio e la frattura tra le varie anime della città. Sulla sicurezza investiremo molto. Dall’illuminazione ai tavoli istituzionali, l’approccio sarà decisamente diverso rispetto a chi ci ha preceduto.

Un messaggio ai comaschi che nel primo turno hanno votato la lista Rapinese (22%)?
Per prima cosa mi preme chiedere a tutti i comaschi di andare a votare. L’astensionismo del primo turno certamente preoccupa, anche se conta l’infelice periodo scelto per questa tornata elettorale. La lista civica di Rapinese ha ottenuto un bel risultato. Il loro programma per molti aspetti è simile al nostro. Se non ci saranno situazioni pregiudiziali sul piano personale, ritengo che chi ha votato per quella lista possa tranquillamente riconoscersi nella nostra proposta.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Barcellona, l'amica di Driss: "Mi chiese di convertirmi all'Islam"
Parla l'italiana che ebbe con lui una relazione

Barcellona, l'amica di Driss: "Mi chiese di convertirmi all'Islam"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU