la gente: "non riprendiamoli in tunisia"

Jihad, l'arcivescovo: "I tunisini? Abituati alla guerriglia e alla guerra"

"La Tunisia è il più piccolo Paese del Nord Africa che ha dato più combattenti all'Isis: circa 6-7.000. Prima o poi torneranno a casa"

Redazione
L'arcivescovo di Tunisi: "I nostri jihadisti? Abituati alla guerriglia e alla guerra"

"La Tunisia è il più piccolo Paese del Nord Africa che ha dato più combattenti al Daesh/Isis: circa 6-7.000. Prima o poi torneranno a casa; è gente abituata alla guerriglia e alla guerra. Parecchie cellule sono già rientrate. La polizia dice che li sta controllando ma fino a quando? Il futuro fa più paura del presente". A parlare in un'intervista al Sir è mons. Ilario Antoniazzi, arcivescovo di Tunisi. "Dicono che in Tunisia c'è il terrorismo ma ricordiamo che l'ultimo attentato è accaduto due anni fa, mentre in Europa è successo da poco", afferma mons. Antoniazzi. "Come Chiesa non abbiamo nessun problema. Non siamo mai stati minacciati, io posso andare dove voglio, non ho scorta. Ora non ci lamentiamo ma non possiamo dire di aver risolto tutti i problemi".


In più, "di fronte alla domanda se i terroristi tunisini devono rientrare o meno, la popolazione è divisa. Molti dicono: 'Sono nostri figli, devono rientrare, siano messi  in prigione'. Ma bisognerebbe costruire altrettante prigioni. Altri dicono 'perché riportarli a casa, per avere problemi?' E chi li tiene? Questo fa paura. Non so come si possa risolvere questo problema, perché hanno tutti passaporto tunisino e diritto a rientrare nel Paese".


"Ma è inutile pensarci e stare male", osserva ancora l'arcivescovo di Tunisi. "Quando mi chiedono com'è la situazione in Tunisia guardo l'orologio e dico: sono le 2.45. Fino ad ora va bene, ma non so cosa succederà alle 3. Si vive in pace ma non con la serenità del futuro".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Roma, aggredisce i passanti con una mannaia e rischia il linciaggio
chiedeva soldi davanti al centro commerciale di guidonia

Roma, aggredisce i passanti con una mannaia e rischia il linciaggio

Giggino, il (quasi) fallito, ha 60 giorni per trovare 2 miliardi
Austria: Kurz asfalta i "buonisti". La Destra di Strache va al governo
salvini: "avanza il Partito della Libertà da sempre alleato della Lega"

Austria: Kurz asfalta i "buonisti". La Destra di Strache va al governo


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU