cecchetti: "mandate l'esercito!"

Baranzate, incendio nella cava del degrado. La protesta della Lega

"Cosa deve succede ancora affinché si proceda allo sgombero del campo nomadi e al definitivo abbattimento?"

Redazione
Baranzate, incendio nella cava del degrado. La protesta della Lega

“Le immagini dell’incendio scoppiato nell’ex cava Ronchi di Baranzate sono impressionanti e indegne di un paese civile”. Non usa mezzi termini il vicepresidente del Consiglio regionale della Lombardia Fabrizio Cecchetti (Lega Nord) in merito all’incendio scoppiato ieri sera all’interno della ex cava Ronchi tra Baranzate e Milano.

“Da anni", continua Cecchetti, "chiediamo alle autorità competenti di ripristinare la legalità in quell’area in cui è presente un campo nomadi dove vivono abusivamente delinquenti, ladri e truffatori come accertato dallo forze dell’ordine nell’ultimo blitz del maggio scorso. Occorre agire perché quello che è successo ieri sera è intollerabile e ha messo a rischio la sicurezza dei cittadini e dell’ambiente. Cosa deve succede ancora", si chiede Cecchetti, "affinché si proceda allo sgombero del campo nomadi e al definitivo abbattimento? In seguito occorrerà procedere con la bonifica della cava, usata negli anni passati come discarica abusiva, e mettere sullo stesso tavolo il comune di Baranzate, di Milano, la Regione e gli enti competenti per la completa riqualificazione della zona che peraltro è a due passi dall’ex area Expo".

"Per questo motivo", conclude Cecchetti, "ho scritto una lettera al prefetto di Milano chiedendogli di intervenire, mandando anche l’esercito se serve: i cittadini per bene sono stanchi di aspettare e vogliono un intervento netto da parte delle autorità per riportare sicurezza, decoro e giustizia”.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Immigrati, arriva Juncker. E parla di "Stati ipocriti"
"Alcuni paesi rifiutano di potenziare controllo frontiere"

Immigrati, arriva Juncker. E parla di "Stati ipocriti"

"No rimpatrio". E le "risorse" incendiano il Centro accoglienza
Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina
Permesso di soggiorno per convivenza di fatto: altro regalo al racket

Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina

"I militari non possono non essere sovranisti"
Il Generale Marco Bertolini striglia la politica

"I militari non possono non essere sovranisti"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU