lettera strappalacrime del presidente

Baton Rouge, Obama cerca di tenere a freno i poliziotti

"Questo è il momento di affermare che non siamo solo un Paese ma una comunità, e questo è vero se sei bianco o nero, ricco o povero, che tu sia un poliziotto o un cittadino da proteggere"

Alfredo Lissoni
Baton Rouge, Obama cerca di tenere a freno i poliziotti

Foto ANSA

Se la fa sotto, il presidente USA, all'idea che la polizia possa vendicarsi per l'attacco di Baton Rouge (e non solo), dato che il killer di colore voleva "fare giustizia per gli afroamericani" (tra l'altro, uccidendo proprio un agente di colore, oltre a due bianchi). E così manda una lettera strappalacrime, cercando di quietare gli animi. "Qualcuno sta cercando di usare questo momento per dividere i poliziotti dalle comunità che proteggete, ma io rifiuto questi tentativi perché non rappresentano la realtà della nazione". Lo ha scritto Barack Obama in una lettera aperta "ai coraggiosi membri delle nostre forze dell'ordine" pubblicata sulla pagina Facebook del Fraternal Order of Police. Una lettera che arriva dopo che, a seguito degli attacchi ai poliziotti di Dallas e Baton Rouge, dai dipartimenti di polizia del Paese erano arrivate critiche nei confronti del presidente e della sua amministrazione accusati di essere stati troppo schierati con le ragioni di chi protesta contro l'eccessiva violenza nei confronti degli afroamericani.

"Questo è il momento di affermare che non siamo solo un Paese ma una comunità, e questo è vero se sei bianco o nero, ricco o povero, che tu sia un poliziotto o un cittadino da proteggere", scrive il presidente che nella lettera rifiuta ogni paragone tra la situazione attuale e quelle delle rivolte razziali degli anni sessanta. "Mentre continuate a proteggerci in queste ore difficili, noi riconosciamo ancora una volta che non possiamo chiedere a voi di risolvere questioni che noi ci rifiutiamo di affrontare come società", ha scritto ancora nella sua lettera aperta Obama; "dobbiamo darvi le risorse necessarie per fare il vostro lavoro,  compreso il nostro pieno sostegno".

Il presidente ha poi concluso la lettera ricordando i nomi degli agenti caduti, lodando le forze dell'ordine di Dallas colpite mentre cercavano di proteggere i manifestanti: "Che cosa vi può essere di più patriottico?".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"
Il tycoon reagisce alle polemiche

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU