Si ipotizza un attentato

Precipitato in mare aereo Egyptair partito da Parigi

Diretto al Cairo, è scomparso a 280km dalla costa egiziana . Ritrovato il relitto in mare, le condizioni meteo erano buone. Salvini: "Se terrorismo, colpire"

Alessio Colzani
Precipitato in mare aereo Egyptair partito da Parigi

Un A320 della Egyptair simile a quello precipitato. Foto ANSA

La compagnia aerea Egyptair ha reso noto tramite Twitter che un proprio velivolo, un Airbus A320 in volo da Parigi al Cairo con a bordo 56 passeggeri - tra cui un bambino e due neonati -, tre addetti alla sicurezza e sette membri dell'equipaggio, è scomparso dai radar ieri sera. Il volo MS804 era partito dall'aeroporto Charles de Gaulle alle 23:09 di ieri e se ne sono perse le tracce alle 2:45. La sua ultima apparizione sui radar è stata a 280km dalla costa dell'Egitto, mentre si trovava a un altitudine di 37mila piedi (circa 11.300 metri). Attivato un numero internazionale (fuori dall'Egitto) da cellulare per i parenti delle persone imbarcate, +202 25989320. "Non sappiamo ancora che cosa è accaduto, ma tutti abbiamo pensato a un atto di terrorismo e se così fosse non capisco cosa aspetti l'Europa a intervenire per cancellare questi delinquenti dalla faccia della terra". Questo il commento del leader leghista Matteo Salvini. "Se così non fosse - ha aggiunto - allora 66 preghiere. Ma io ho ancora negli occhi Parigi, Bruxelles, gli stupri di Colonia e non capisco cosa aspetti l'Europa a intervenire con durezza per estirpare questi delinquenti. Bisogna fare il massimo sforzo militare per combattere sul campo il terrorismo e poi occorre controllare le frontiere e rallentare su questioni delicate come lo Ius soli".

L'annuncio della scomparsa del velivolo dato da Egyptair su Twitter
L'annuncio della scomparsa del velivolo dato da Egyptair su Twitter

Secondo le prime informazioni il velivolo sarebbe precipitato in mare nello spazio aereo egiziano, senza lanciare allarme. Come reso noto dalla compagnia EgyptAir, l'Airbus A320-232 era stato fabbricato nel 2003. Il pilota aveva un'esperienza di 6.275 ore di volo, di cui 2.101 su quel tipo di velivolo, mentre il copilota aveva un'esperienza di 2.766 ore. Le condizioni meteo sulla zona erano buone e al momento non ci sono ancora rivendicazioni, ma il timore che possa trattarsi di un atto terroristico è tra le ipotesi che gli inquirenti egiziani stanno prendendo in considerazione. L'aereo era atterrato all'aeroporto parigino di Charles de Gaulle dopo le 21:30 ieri sera. Circa un'ora e mezzo più tardi - fatto rifornimento e imbarcati i passeggeri - è ripartito per il Cairo. Secondo esperti francesi, in un caso del genere "nessun controllo viene fatto su quello che può esserci a bordo, che può essere stato imbarcato al Cairo"

I tweet di Egyptair con le nazionalità dei passeggeri
I tweet di Egyptair con le nazionalità dei passeggeri

Il capo dello stato francese, Francois Hollande, ha parlato questa mattina al telefono con il presidente egiziano Abdel Fattah al Sisi, con il quale ha concordato una "stretta cooperazione" per stabilire le circostanze della scomparsa del volo Egyptair. Per il primo ministro francese, Manuel Valls, "non si esclude alcuna ipotesi" sulla scomparsa dell'aereo della Egyptair questa notte sul Mediterraneo. Valls lo ha detto rispondendo a una domanda durante un'intervista alla radio RTL. Non c'erano cittadini italiani a bordo: è quanto emerge dalla lista di nazionalità fornita dalla stessa compagnia aerea egiziana in un tweet. La maggioranza dei passeggeri erano egiziani (30), oltre a 15 francesi, un britannico, un belga, due iracheni, un kuwaitiano, un saudita, un sudanese, un portoghese, un algerino, un canadese e un cittadino del Ciad. La EgyptAir ha allestito un punto di raccolta vicino all'aeroporto del Cairo per ospitare le famiglie ed ha fornito loro "medici, traduttori e tutti i servizi necessari": lo rende noto la stessa compagnia aerea. I media francesi riferiscono che il relitto dell'aereo è stato individuato al largo dell'isola greca di Karpathos, in acque territoriali egiziane. Testimoni parlano di un'esplosione e di fiamme nel cielo, sempre più concreta l'ipotesi di un attentato. Sono in corso a Parigi e a Il Cairo vertici di emergenza che vengono convocati in caso di eventi terroristici, mentre navi greche ed egiziane si stanno recando sul luogo del disastro.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il mandante
parola di Sultano

Il mandante

Tu, islamico, ferma gli assassini maomettani!
Londra, il primo cittadino musulmano non batte un colpo

Tu, islamico, ferma gli assassini maomettani!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU