brindisi choc

Salerno, marocchini ubriachi stuprano una ragazza

Avvicinata con un pretesto, è stata accerchiata, immobilizzata, violentata e persino derubata di 50 euro...

Redazione
Salerno, marocchini ubriachi stuprano una ragazza

Due immigrati di origine marocchina hanno brutalmente stuprato ieri una giovane ragazza italiana, sola, che stava fumando in tutta tranquillità sulla spiaggia di Santa Teresa a Salerno. 

I due avrebbero accerchiato la giovane che stava ripassando gli appunti per l'esame che avrebbe dovuto sostenere il giorno successivo chiedendole dapprima una cinquantina di euro. Uno dei due si è allontanato con la mancia per prendere qualcosa da bere, due birre. La ragazza ha fin da subito intuito le reali intenzioni dei due e ha cercato più volte di scappare. Una volta tornato il compare con le birre, i due l'hanno immobilizzata e trascinata in un luogo appartato. Le hanno abbassato i pantaloni ed hanno brutalmente abusato di lei.

"Speravo che finissero" sono le parole della ragazza riportate da IlGiornale.it, ma cosi non è stato. Una volta conclusa la violenza una delle due bestie l'ha anche costretta a guidare l'auto fino all'alba.

La giovane infine è riuscita a chiamare un amico che a sua volta ha allertato i Carabinieri. I militari hanno fermato il marocchino violentatore, Makkak, nella macchina insieme alla ragazza.

All'indomani dell'accaduto i carabinieri sono riusciti a risalite anche al secondo dei due aggressori, un marocchino di 40 anni.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Rifugiati, l'Onu approva il Global compact on Refugees
vogliono farci invadere a tutti i costi

Rifugiati, l'Onu approva il Global Compact on Refugees

Sinistra nella mer*a: su Hezbollah ha ragione Salvini
Israele scopre un nuovo tunnel segreto, il quarto

Sinistra nella mer*a: su Hezbollah ha ragione Salvini

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini
Non hanno digerito lo stop all'invasione clandestina

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini

Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina
Permesso di soggiorno per convivenza di fatto: altro regalo al racket

Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina

"No rimpatrio". E le "risorse" incendiano il Centro accoglienza


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU