lega sulle barricate

Migranti in città, ecco il protocollo che fa incazzare i milanesi

Il Carroccio: "I sindaci del PD e il governo pensano a firmare un protocollo per portare quasi 5mila finti profughi nei comuni della Città metropolitana"

Alfredo Lissoni
Migranti in città, ecco il protocollo che fa incazzare i milanesi

Con il protocollo firmato giovedì in prefettura i Comuni della città metropolitana di Milano si impegnano ad accogliere, "in collaborazione con le associazioni del terzo settore e le organizzazioni aventi finalità sociali, gradualmente sul proprio territorio entro il 31 dicembre un numero di cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale secondo una ripartizione di posti computata proporzionalmente alla popolazione ivi residente all'1 gennaio 2016 risultante dall'Istat".


Ufficialmente, "tre profughi ogni mille abitanti". Solo che "nel territorio dei Comuni della città metropolitana", ne scaricheranno 5mila. Da dividere tra i Comuni, certo, ma comunque sempre tanti. Gran parte di essi ora si trovano a Milano e Bresso. La Prefettura, o alternativamente la Città metropolitana di Milano, "si impegnano a svolgere il ruolo di stazione appaltante per i servizi di accoglienza sulla base delle disponibilità individuate dai sindaci e a stipulare le convenzioni con i soggetti gestori individuati con procedure di evidenza pubblica".


E la Lega sale sulle barricate. "Durante l'incontro in Prefettura con il ministro Minniti, i sindaci del PD hanno piegano la testa di fronte al ricatto del Governo del PD”. Così il vicecapogruppo del Carroccio in Consiglio regionale, Jari Colla, presente al presidio, ha commentato il protocollo siglato tra i sindaci della città metropolitana, il prefetto di Milano e il ministro dell'Interno Minniti per distribuire i richiedenti asilo nei comuni della provincia di Milano.


“Il Governo, invece di scaricare sui Comuni la fallimentare gestione migratoria si preoccupi di rimpatriare centinaia di migliaia di clandestini che sostano illegalmente e senza diritto sul nostro territorio. Voglio ringraziare i sindaci coraggiosi della Lega che hanno deciso di mantenere la schiena dritta di fronte alle imposizioni del Governo del PD. Capisco che per una certa parte politica l'accoglienza dei migranti rappresenti un vero e proprio business e una fonte di finanziamento inesauribile, ma per noi della Lega, invece, vengono prima i bisogni e le difficoltà della nostra gente”, ha detto il consigliere regionale.

“Accordo folle, vanno aiutati prima i 350mila milanesi in difficoltà. Tra Milano e provincia ci sono più di 350mila cittadini milanesi e italiani sotto la soglia di povertà, ma i sindaci del PD e il governo pensano a firmare un protocollo per portare quasi 5mila finti profughi nei comuni della Città metropolitana; è vergognoso perché prima va aiutata la nostra gente in difficoltà”, ha dichiarato il vicepresidente del Consiglio regionale della Lombardia Fabrizio Cecchetti (Lega Nord).


“Questo accordo", ha spiegato Cecchetti, "è pura follia perché per mantenere questi 5mila immigrati, che per la maggior parte risulteranno essere clandestini, verranno spesi quasi 70 milioni di euro l’anno, circa 180mila euro al giorno. Un’enorme quantità di soldi pubblici che dovrebbero essere destinati prima ai cittadini lombardi in difficoltà che oggi sono totalmente abbandonati dal governo. La Lega Nord dice no a questa vergogna: i sindaci leghisti si sono rifiutati di firmare questo accordo truffa e non si sono piegati agli ordini del prefetto e di Minniti”.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU