Dipendenti della Maruti Suzuki

India, ergastolo a 13 operai: bruciarono vivo un dirigente della fabbrica

Quasi 35.000 colleghi hanno partecipato ad un'ora di sciopero in solidarietà con i condannati, annunciando una manifestazione di massa per il 23 marzo

Redazione
India, ergastolo a 13 operai: bruciarono vivo un dirigente della fabbrica

Da indiatimes.com

Un tribunale indiano ha condannato all'ergastolo sabato 13 operai di un impianto della compagnia automobilistica Maruti Suzuki a Gurugram, a sud di New Delhi, per un episodio di violenza in cui nel 2012 morì una persona ed un altro centinaio circa rimasero ferite. Nel luglio di cinque anni fa, insoddisfatto per non avere ottenuto risultati nelle rivendicazioni riguardanti aumenti salariali e riduzioni degli orari di lavoro, un gruppo di operai della joint-venture indo-giapponese provocò disordini.

Durante le proteste, ci furono numerosi episodi di violenza durante i quali un responsabile della fabbrica fu bruciato vivo. Nella sua sentenza il tribunale di primo grado ha prosciolto 117 dei 148 accusati, condannandone 13 all'ergastolo e altri 18 a pene detentive minori. Sabato sera, ha riferito il quotidiano The Times of India, quasi 35.000 operai della Maruti Suzuki hanno partecipato ad un'ora di sciopero in solidarietà con i condannati, annunciando una manifestazione di massa per il 23 marzo.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini
sequestrata e nascosta in uno scantinato

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini

Flop grillino: Di Maio convoca i suoi, ma la piazza resta vuota
Comizio annullato per mancanza di pubblico

Flop grillino: Di Maio convoca i suoi, ma la piazza resta vuota

Corea del Nord: "La guerra è inevitabile"
e fu così che sparì pyongyang

Corea del Nord: "La guerra è inevitabile"

L'Europa odierna è sulla via del tramonto: come la vecchia Unione Sovietica
il piano segreto di Merkel, Macron e Juncker

Klaus: "L'immigrazione? Voluta ad arte per annientarci"

Terrore in Gran Bretagna: il principino nel mirino del jihad
l'isis contro il figlio di William e Kate

Terrore in Gran Bretagna: il principino nel mirino del jihad

Muslim ban, Trump ce l'ha fatta


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU