morto "in nome di allah"

Orly, il padre del tunisino ucciso: "Non era un terrorista, solo un drogato"

"Non ha mai pregato e beveva", ha detto l'uomo ai microfoni di radio Europe 1; "era sotto l'effetto di alcool e cannabis"

Redazione
Orly, il padre del tunisino ucciso: "Non era un terrorista, solo un drogato"

"Mio figlio non è mai stato un terrorista", ha detto il padre del 39enne ucciso ieri all'aeroporto parigino di Orly dopo aver attaccato una soldatessa. "Non ha mai pregato e beveva", ha aggiunto ai microfoni di radio Europe 1, "era sotto l'effetto di alcool e cannabis".

Ziyed Ben Belgacem, francese di origine tunisina, ladro multirecidivo segnalato come radicalizzato in prigione, ha urlato di essere pronto a "morire" in nome di Allah durante l'aggressione di ieri allo scalo francese che, secondo gli inquirenti, rappresenterebbe il culmine di un "percorso violento e distruttivo" nella banlieue parigina.


Il padre si era presentato ieri spontaneamente alla polizia, insieme a un altro figlio, ed è stato rilasciato: "Quando sono arrivato al commissariato ho scoperto che la polizia aveva fatto il suo lavoro. Loro non mi hanno detto direttamente che era morto; è stato uno shock, ma che vuoi? Sono le compagnie e la droga ... ma alla fine, sono io che pago".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Rita Kats: "poster Isis sollecita attacco a Vaticano a Natale"
"bergoglio, vendicheremo ogni goccia di sangue"

Ritorna la minaccia Isis: "Colpite il Vaticano"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU