un'inutile polemica

Picchetto d'onore per Barbara D'Urso dalla Polizia. Embè?

La presentatrice tv: "Sono molto orgogliosa di essere ricevuta così. Tutti ragazzi che lavorano per noi. Evviva!"

Alfredo Lissoni
Picchetto d'onore per Barbara D'Urso dalla Polizia. Esplode la polemica

Non tutti han gradito che la visita dell'esuberante quanto affascinante Barbara D'Urso in Questura a Milano sia finita pubblicata nelle sue Instagram stories, perché la nota attrice e conduttrice sarebbe stata accolta con una sorta di "picchetto d'onore", con gli agenti schierati a omaggiare la visita. La qual cosa di solito è riservata ai politici e non ai VIP della tv (meglio questi ultimi, in verità, rispetto a certa "malapolitica"). Qualche sindacalista è già salito sulle barricate, ma il sindacato di polizia, il Siap, ha già smentito la vicenda. 


"Riteniamo assurdo che si possa far passare l'idea che venga disposto un picchetto d'onore per una personalità del mondo dello spettacolo", afferma in una nota il Segretario generale nazionale del Siap, Giuseppe Tiani, "quando risulta sino a prova contraria, che tale servizio non sia stato disposto con la necessaria ordinanza del Questore di Milano né tantomeno dai soggetti istituzionali preposti a farla eseguire, essendo la stessa disciplinata da regole scritte e protocolli ben precisi". 


Quella esplosa su social e giornali è di fatto una polemica senza senso. L'arrivo della star del pomeriggio in tv deve essere stata comunque un'emozione per tutti, nonché un'occasione per dare la giusta visibilità ed il doveroso riconoscimento ad un corpo di pubblica sicurezza troppo spesso sminuito da quelle forze di Governo per le quali il picchetto d'onore è invece obbligatorio (abbiamo già dimenticato gli agenti costretti a nascondersi per non "infastidire" con la loro presenza l'antimilitarista Boldrini? Per inciso, considerare "militari" vigili e polizia è tipico dei centri sociali, che guardano con ostilità a chi ci difende, considerandoli una sorta di "forza d'occupazione").


Più che picchetto d'onore, Barbara D'Urso è stata ricevuta con con galanteria e simpatia, a dimostrazione che i nostri agenti sono uomini e donne e non fredde macchine; la stessa presentatrice Mediaset ha condiviso la premura con i fan: "Sono molto orgogliosa di essere ricevuta così. Tutti ragazzi che lavorano per noi. Evviva!". Meditino i politici, e prendano esempio.


In tempo di guerra, in tutto il mondo, era prassi che star del cinema visitassero le truppe, per rialzare il morale. E nessuno ha mai avuto nulla da ridire. La nostra Polizia non agisce forse come in un campo di battaglia, con le dotazioni tagliate dal Governo PD e l'arrivo a migliaia di stranieri che delle leggi se ne fregano e che se delinquono sono fuori dopo poche ore?


Si trattava comunque di una visita privata e informale; una cortesia per ricambiare per gli inviti a Domenica live di Barbara d'Urso, che ha avuto spesso ospite in studio ad esempio la dirigente delle volanti Maria Josè Falcicchia. Anche dalla Questura ci tengono però a dire che "non si è trattato di un picchetto d'onore, era lei che ha voluto assistere a un cambio turno". Tutto è finito online e c'è chi ha avuto da ridire. Embè? Per una volta si evitino le polemiche, e si dica invece grazie a chi tutti i giorni ci protegge e a chi ha voluto darne loro atto.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Francia in lutto per la morte di Johnny Hallyday, che rimane l'idolo dei giovani
VIDEO / "Que je t'aime", uno dei suoi più grandi successi

Francia in lutto per la morte di Johnny Hallyday, che rimane l'idolo dei giovani

Nadia Toffa è fuori pericolo
il racconto dei suoi colleghi

Nadia Toffa è fuori pericolo

La politica secondo Povia
Nadia Toffa si è ripresa. Era stata colpita da un malore
la bionda de le iene vigile e cosciente

Nadia Toffa si è ripresa. Era stata colpita da un malore


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU