OMICIDI DI MAFIA

Pentito svela retroscena di alcune esecuzioni: si scava nelle campagne di Carini

Nino Pipitone, figlio del boss di Carini, ha indicato il luogo in cui furono sepolti all'interno di un'auto due uomini eliminati per aver ucciso un parente del superboss Lo Piccolo

Fabio Cantarella
Pentito svela retroscena di alcune esecuzioni: si scava nelle campagne di Carini

Foto ANSA

Si scava nelle campagne di Carini dopo le rivelazioni del neopentito Nino Pipitone. I carabinieri cercano una Fiat Uno con dentro i corpi di Antonino Failla e Giuseppe Mazzamuto, uccisi da Cosa nostra e mai più ritrovati. Sarebbero stati assassinati, uno a colpi di mazzuolo, l'altro strangolato, e sepolti sotto terra insieme all'auto su cui erano presentati all'appuntamento coi loro carnefici.

Pipitone, figlio del boss di Carini Angelo, sta svelando ai pm i retroscena di sei delitti cui avrebbe partecipato. Il collaboratore di giustizia ha riferito che i cadaveri vennero lasciati nell'auto di cui non si sapeva come disfarsi. Con una sorta di scavatrice venne fatta una grossa buca e la macchina coi corpi fu nascosta sotto terra. Failla e Mazzamuto, uccisi nel 1999, sarebbero stati ritenuti responsabili dell'eliminazione di un parente di Salvatore Lo Piccolo. Pipitone avrebbe fatto rivelazioni anche sull'omicidio del boss Lino Spatola.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Padellaro minaccia Salvini
il giornalista aizza via twitter, grimoldi risponde

Padellaro minaccia Salvini: "Fermatelo ad ogni costo!"

La Libia stoppa un barcone con 158 a bordo
soccorsi e portati in un campo profughi a Khoms

La Libia stoppa un barcone con 158 a bordo

Saviano da del mafioso a Salvini
il naufragio del pensiero

Saviano dà del mafioso a Salvini

Abusi su Sara Tommasi, assolto agente
pm Milano aveva chiesto 8 anni

Abusi su Sara Tommasi, assolto agente

Modena, accoltellamento discoteca: sette denunciati
immortalati dalle telecamere di sorveglianza

Modena, accoltellamento discoteca: sette denunciati


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU