Ingiustizia italiana

Un romeno ha massacrato di botte un carabiniere e riceve una pena irrisoria

Il militare ha rimediato fratture che l'hanno costretto a 30 giorni di riposo, mentre un giudice di Busto Arsizio ha stabilito come condanna solamente l'obbligo di firma

Ismaele Rognoni
Giudice manda migrante ai domiciliari in un edificio in costruzione occupato

A Somma Lombardo, in provincia di Varese, due militari dell'Arma erano accorsi in soccorso di una coppia di fidanzati che stava per essere aggredita da un romeno. Al momento della richiesta di identificazione, l'immigrato ha aggredito uno dei due Carabinieri, massacrandolo di botte, ma per fortuna l'intervento del collega ha evitato il peggio. 
Dopo essere stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, lo straniero è stato processato ed è proprio la decisione del giudice che ha scandalizzato l'opinione pubblica: obbligo di firma.

L'ingiustizia italiana torna nuovamente a colpire laddove la legge non è assolutamente uguale per tutti. Da un lato abbiamo un servitore dello Stato che, per difendere due ragazzi perbene, ha rimediato fatture talmente gravi che lo costringeranno a 30 giorni di riposo; dall'altro lato abbiamo una canaglia che prima ha cercato di aggredire due giovani, dopo ha pestato a sangue un militare e ha ottenuto come pena semplicemente un irrisorio obbligo di firma.


LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione rubando la democrazia ai cittadini
"si sta rubando la democrazia ai cittadini "

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione

Dibba: "Le promesse di Renzi? Prodotti tossici"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU