Tra le spacconate dei rispettivi mariti...

La stella di Agnese, il disastro Michelle

Nel tour Usa di questi giorni si salva solo lei, tra abbracci, baci e spacconate referendarie di cui francamente si sarebbe potuto fare a meno

0
Serena Masetto

Serena Masetto

Nasco a Treviso in un caldo luglio del 1979, all’ora dello spritz (era destino). Giornalista professionista con esordi nello sport, ma troppo pigra per praticarne uno. Un lustro nella cronaca nera e quasi due nella politica. La cucina è la mia passione, nel senso che amo il cibo, tutto e tanto. I miei migliori amici sono quelli di Marilyn. Un afflato particolare per il cattivo gusto altrui e chi è capace di sorriderne. Questo è il mio primo blog, sperando non sia l’ultimo.

La stella di Agnese, il disastro Michelle

Lo ha ben scritto Buttafuoco sul Foglio di qualche giorno fa: è Agnese il grande vantaggio di Renzi, tanto da non sembrare affatto renziana quanto a compostezza e personalità. Anche nel tour Usa di questi giorni si salva solo lei, tra abbracci, baci e spacconate referendarie di cui francamente si sarebbe potuto fare a meno, ammesso che agli italiani freghi qualcosa dell'endorsement di Obama a riforme che dubitiamo Mr. President conosca.

Ed eccola, la signora Agnese, scendere dell’Air Force Renzi con un Valentino rosa cipria e sandalo (già visto simile sulla Regina Letizia di Spagna) tacco 12 con gonna drappeggiata e manica a farfalla. La first lady di Pontassieve abbandona il suo stilista di riferimento, il fiorentino Scervino, per riprenderlo qualche ora dopo alla Casa Bianca, fasciata in un tubino verde bosco di pizzo foderato in bianco a mettere in risalto una linea perfetta. E ancora Scervino di sera, alla cena di gala, con un lungo abito fasciante in pizzo argento e nero con stola, schiena scoperta e classe da vendere.

Eh niente, l'Agnese ci piace: piace soprattutto come temperi lineamenti decisi con un'innata eleganza e scelte di stile che ne valorizzano la figura. E poi diciamolo: è impietoso il confronto tra lei e Michelle Obama, da parte sua sgraziata e per nulla incline a comprendere che se sei curvy (usiamo un eufemismo) non puoi avvolgerti in un peplo rosa-dorato da far pentire il povero Atelier Versace di averlo creato. A quel punto il tuo non è un omaggio all'Italia, è definitivamente un insulto al buon gusto.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU