aveva denunciato il racket in sicilia

Revocata la protezione a testimone di giustizia. Lui minaccia di darsi fuoco

La Commissione Centrale avrebbe disposto la revoca del programma di protezione per la scarsa caratura criminale dei suoi aggressori. Lasciandolo alla mercé dei mafiosi

Redazione
Revocata la protezione a testimone di giustizia. Lui minaccia di darsi fuoco

Foto ANSA

Dopo essere stato per 5 anni un testimone di giustizia, in quanto vittima del racket, di estorsioni e di attentati incendiari, che ha denunciato, essere stato trasferito in località segreta per ragioni di sicurezza e sottoposto al programma di protezione, come lo Stato prevede in questi casi, nei giorni scorsi quest'ultimo è stato revocato e si è ritrovato improvvisamente senza casa, senza attività lavorativa e senza soldi.


Tanto che l'uomo ha minacciato di darsi fuoco se non verrà ricevuto dalla Commissione centrale di protezione del Viminale. La vicenda riguarda un 39enne siciliano, Angelo Antonio Pupillo, che dal 2002 ha subito attentati intimidatori e incendiari e nel 2008 ha visto distruggere il suo autosalone. Ha denunciato gli episodi, nel 2011 i quattro soggetti accusati stati arrestati e il testimone di giustizia sottoposto al programma di protezione. Ma ad oggi la Commissione Centrale avrebbe disposto la revoca del programma di protezione per la scarsa caratura criminale dei suoi aggressori.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Il formaggio puzza. Furgone bloccato per un controllo: era merce rubata
chiusi, Polizia trova 2.500 kg parmigiano sottratto

Il formaggio puzza. Furgone bloccato per un controllo: era merce rubata

Trento, c'è Yara nel dossier del pedofilo
non la lasciano in pace neanche da morta

Trento, c'è Yara nel dossier del pedofilo

Trento, c'è Yara nel dossier del pedofilo
non la lasciano in pace neanche da morta

Trento, c'è Yara nel dossier del pedofilo

Cocaina a Milano, 210 anni a trafficanti
stroncato il traffico dei figli del boss Loiero

Cocaina a Milano, 210 anni a trafficanti


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU