Cinque persone arrestate a New York

USA, allarme bomba senza fine: ordigni inesplosi nel New Jersey

L'esplosivo è stato rinvenuto in uno zaino collocato in un cestino dei rifiuti nei pressi della stazione ferroviaria della città di Elisabeth. Sugli arresti a Brooklyn sono in corso verifiche su possibili collegamenti con gli attentati

Redazione
Usa, allarme bomba senza fine: ordigni inesplosi nel New Jersey

Foto ANSA

Ancora un allarme bomba negli Stati Uniti. Dopo l’attentato che ha colpito il quartiere Chelsea a New York, nel quale sono rimaste ferite 29 persone, nella serata di domenica, le 3.30 di lunedì in Italia, 5 ordigni sono stati rinvenuti in uno zaino abbandonato nei pressi della stazione ferroviaria di Elisabeth, nel New Jersey. Il pacchetto è stato fatto esplodere da una squadra di artificieri. Le bombe artigianali erano state collocate in un cestino non lontano dai binari e sono state notate da due uomini insospettiti per la fuoriuscita di fili e tubi.

Mentre a New York sono state fermate cinque persone a bordo di un veicolo a sud di Brooklyn, mentre procedevano nella direzione dell'aeroporto Jfk. Non è chiaro se l’episodio sia collegato all’esplosione di Chelsea: le forze dell’ordine hanno spiegato che al momento nessuno è stato incriminato e che “l’inchiesta prosegue”.

Secondo il New York Daily News gli investigatori avrebbero identificato un sospetto grazie al sistema di videorsorveglianza del quartiere Chelsea. Gli Stati Uniti s’interrogano sulle cause della catena di attentati iniziata nella serata di sabato, quando un ordigno artigianale è esploso nella località balneare di Seaside Park, nel New Jersey, lungo il percorso di una gara podistica, senza fare vittime. Sul posto sono stati trovati altri ordigni inesplosi.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"
Il tycoon reagisce alle polemiche

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU