tripoli chiede aiuto agli states

L'America bombarda le postazioni Isis in Libia

I raid sono stati valutati "positivamente dall'Italia", ha reso noto la Farnesina, precisando che Roma "incoraggia a realizzare le iniziative per ridare stabilità e pace ai libici"

Alfredo Lissoni
L'America bombarda le postazioni Isis in Libia

Sono iniziati da lunedì i bombardamenti americani in Libia, obiettivo l'Isis nella roccaforte della Sirte. Secondo fonti di stato libiche, sarebbero stati inflitti ai jihadisti "pesanti perdite". Le prime missioni aeree di "precisione" - che hanno preso di mira anche carri armati e altri mezzi - sono state autorizzate da Barack Obama, su raccomandazione del segretario alla Difesa Ash Carter e dietro richiesta del premier libico sostenuto dall'Onu, Fayez al Sarraj.

L'offensiva militare di Washington a sostegno delle forze del governo di Tripoli, già impegnate sul campo, apre di fatto un nuovo fronte di guerra degli americani nella lotta all'organizzazione terrorista. La caduta di Sirte - dove secondo il Pentagono sono presenti circa 1.000 combattenti Isis - infliggerebbe infatti un duro colpo ai tagliagole del Califfo già pesantemente bombardati in Siria e in Iraq. I raid sono stati valutati "positivamente dall'Italia", ha reso noto la Farnesina, precisando che Roma "incoraggia a realizzare le iniziative per ridare stabilità e pace ai libici". Ad annunciare le operazioni è stato lo stesso Sarraj in un discorso alla tv nel pomeriggio di lunedì: "Sono iniziati i primi raid americani che hanno colpito postazioni jihadiste", ha detto il premier libico rivelando che il suo governo aveva chiesto un "sostegno diretto agli Stati Uniti" per effettuare missioni in città.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Afghanistan: raid americano uccide il capo dell'Isis
e meno male che i buonisti non protestano

Afghanistan: raid americano uccide il capo dell'Isis


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU