inginocchiato in stazione davanti ai binari

Venezia: pregava Allah con mannaia e sanpietrino. Arrestato e condannato

Il giudice ha inflitto all'uomo, un 23enne, un anno e otto mesi di detenzione, il che peraltro significa che, se incensurato, non passerà in carcere nemmeno un giorno

Alfredo Lissoni
Venezia: pregava Allah con mannaia e sanpietrino. Arrestato e condannato

Foto ANSA

È stato condannato lunedì per direttissima il turco che pregava Allah alla stazione di Venezia, con tanto di mannaia (retrogradi noi, che siamo rimasti a messali e rosari). Il giudice ha inflitto all'uomo, un 23enne, un anno e otto mesi di detenzione, il che peraltro significa che, se incensurato, non passerà in carcere nemmeno un giorno.


Il 23enne turco era stato bloccato domenica mattina a Venezia dalla Polizia davanti alla stazione con una mannaia e un sampietrino nello zaino mentre pregava con gesti enfatici. L'uomo è stato portato in un centro di identificazione ed espulsione, in attesa che vengano compiute tutte le verifiche sui suoi documenti turco-tedeschi di identità, sui quali gli investigatori nutrono più di un sospetto. Gli agenti sono intervenuti perché l’uomo, di fede musulmana, si era messo a pregare, insieme ad un connazionale, steso per terra, sulla piattaforma in attesa di salire su un treno. Un comportamento che ha insospettito i poliziotti.


I due fermati sono A. K., 24 anni, nato a Mersin (Turchia) ma domiciliato in Slovenia, e Ozturk Ayhan. A quest'ultimo, nel corso della perquisizione, gli agenti hanno trovato la mannaia, uno spacca-carni di quelli usati dai macellai, lungo circa 30 centimetri. In più aveva anche una pietra affilata, tipo sanpietrino. L’uomo avrebbe risposto in modo vago e molto confuso alle domande dei poliziotti, dando segni di squilibrio. 



LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Trento, c'è Yara nel dossier del pedofilo
non la lasciano in pace neanche da morta

Trento, c'è Yara nel dossier del pedofilo

Latina, sorprende ladro, spara e ne uccide uno
Avvocato esplode 8 colpi di pistola

Latina: sorprende ladro, spara e ne uccide uno

Trento, c'è Yara nel dossier del pedofilo
non la lasciano in pace neanche da morta

Trento, c'è Yara nel dossier del pedofilo

Cocaina a Milano, 210 anni a trafficanti
stroncato il traffico dei figli del boss Loiero

Cocaina a Milano, 210 anni a trafficanti


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU