Olimpiadi a rischio fallimento

Rio de Janeiro: medaglia d'oro per inefficienza

Metropolitana non finita, crollo di pontili, wc guasti, il virus Zika e molto altro sono le conseguenze di un Brasile impreparato a sostenere le olimpiadi

Ismaele Rognoni
Rio de Janeiro: medaglia d'oro per inefficienza

A pochi giorni dall'inizio delle Olimpiadi la città olimpica è completamente allo scatafascio e i lavori sono incredibilmente in ritardo. La linea 4 della metropolitana non è stata terminata nel periodo di tempo richiesto, un pontile per i velisti è crollato, a Copacabana l'acqua ha invaso la strada principale provocando l'obbligatoria chiusura dell'avenida Atlantica e c'è anche il grande problema del traffico.
Da domenica, infatti, vigono le corsie private riservate ai mezzi dei giochi olimpiche, vietate ai tassisti provocandone la rivolta. Come spiegazione il comitato ha detto che "anche un'auto gialla può trasformarsi in una bomba", facendo piombare nel terrore del terrorismo islamico anche il Brasile e facendo zittire i guidatori di taxi.

Il villaggio olimpico è in condizioni ancor più pietose. Molti bagni non hanno nemmeno i lavandini, i wc non funzionano, le case degli atleti hanno subito dei danneggiamenti ad opera di azioni di sabotaggio commesse dagli operai che non sono ancora stati pagati e dei punti di ristoro hanno dovuto chiudere anticipatamente non avendo più la fornitura d'acqua.
Oltre all'assenza di finestre nelle camere degli atleti, sostituite con zanzariere improvvisate e i sanitari ostruiti.

Ma la medaglia d'oro per la sfortuna è stata vinta dalla delegazione australiana a causa di numerosi furti avvenuti all'interno del villaggio, dove sono spariti dei computer portatili e magliette della squadra, e all'allarme anti-incendio che è scattato per un mozzicone di sigaretta. Gli australiani si sono lamentati con gli organizzatori che hanno risposto: "Riconosciamo di avere problemi ad effettuare anche i controlli più stretti sugli accessi delle persone nella struttura, viste le dimensioni della stessa. Comunque sono cose che capitano nei giorni precedenti l'inizio dei Giochi Olimpici". 

Da segnalare anche l'assenza dei server che permettano di giocare a Pokemon Go a Rio de Janeiro. Un guaio che ha infastidito moltissimi atleti alla caccia dei mostriciattoli giapponesi in Brasile, ma che sembra essere un'inezia in confronto ai disastri che stanno ridicolizzando i Giochi davanti agli occhi di tutto il mondo. 




LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Gigantesca tegola su frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit
sondaggio shock: il 67% vuole lasciare la Ue

Gigantesca tegola su Frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit

Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà
Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà

Praga: l'SPD chiede un referendum per uscire dalla Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU