Troppi immigrati, si rompe il fronte della Sinistra

"Compagni, basta con l'accoglienza"

Il flusso di clandestini non si arresta e cresce il malumore tra i sindaci di Sinistra, i primi a dover gestire un'emergenza che tale non è più. Ma che è diventata la norma

Redazione
"Compagni, basta con l'accoglienza"

Foto ANSA

Gli sbarchi di clandestini si susseguono oramai quotidianamente, a ritmo incessante, e a sinistra comincia a scricchiolare il muro dell’accoglienza dei benpensanti

C’è Jacopo Massaro, sindaco di centrosinistra di Belluno ed ex Capogruppo del PD, che ha dichiarato alla stampa: “È fortemente seccante trovarsi a gestire una perenne emergenza di flussi di migranti ripartiti a casaccio. Non è un’emergenza, ma si continua a chiamarla come tale. Qua siamo di fronte ad un flusso di migranti epocale, strutturato da anni, prevedibile. Servirebbe una pianificazione accurata e invece si va avanti giorni per giorno. Rimprovero allo Stato una gestione quasi dilettantistica”.

A Vicenza il sindaco PD Achille Variati sbotta: “C'è bisogno di un approccio diverso, non si può, scaricare il problema sul territorio e sui sindaci: è un sistema che non funziona”; Carmelo Stanziola, primo cittadino Pd del comune di Centola (Salerno), che comprende la frazione di Palinuro dove c’è un centro di accoglienza della Caritas teatro nel 2014 di risse e rivolte, attacca: “Sono andato in Prefettura a dire che se provano a mandarmi anche un solo immigrato in più di quelli che già accogliamo, sarò costretto a reagire. Non farò come il mio predecessore, che ne accolse 120-130: non possiamo riempirci d’immigrati che passeggiano per le strade in attesa che qualcuno gli dia una giornata di lavoro”.
La spina che non ti punge è più morbida del cotone, dice un vecchio proverbio; e così anche certa Sinistra, sempre pronta sui media a parlare di accoglienza e solidarietà, nel momento in cui si deve far carico del problema, si accorge che la politica delle porte aperte non è una soluzione. E non paga neanche in termini elettorali.

Un sondaggio di Panorama attesta che il 60,3% degli italiani negli sbarchi vede una minaccia. Ignorare un simile dato, che rispecchia ciò che pensa più della metà del Paese, sarebbe autolesionismo puro.
Gli ultimi dati rilasciati parlano di 170.000 arrivi nel 2014, il quadruplo dell’anno precedente, 42.925 (sta a vedere che quando c’era Maroni i respingimenti funzionavano e che invece con i successivi tre governi tecnici di Sinistra il flusso migratorio è schizzato alle stelle), altri 150.000 nel 2015. Ufficialmente, i clandestini sono stati smistati per il 21% in Sicilia, il 13% nel Lazio, il 9% in Lombardia e Puglia, il 7% in Calabria, anche se l’impressione è che alla fine una buona fetta si sia comunque spostata al Nord (fine della migrazione, altro che andare all’estero!). La Val d’Aosta, dichiarando di avere raggiunto il numero limite, ha rifiutato ulteriori ingressi, per la gioia dei suoi cittadini e per l’ira di Gad Lerner, che ha sbottato che andrà in vacanza altrove.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU