Violenza d'importazione

Al CIE di Torre Pellice finisce a coltellate

Un giovane maliano di 27 anni ha ferito un connazionale con un coltello da cucina lungo 30 centimetri. Entrambi sono ospiti dello "Sprar Diaconia Valdese" nel Torinese

Redazione
Accoltellamento in un centro di accoglienza del Torinese

Foto ANSA

Storie di ordinaria violenza importata. Un giovane maliano di 27 anni ha ferito con un coltello un connazionale coetaneo nel centro di accoglienza dove entrambi erano ospiti. È accaduto lunedì 2 gennaio allo "Sprar Diaconia Valdese" di Torre Pellice (Torino). L'aggressore è stato arrestato mentre il ferito è stato ricoverato in ospedale a Pinerolo. La lite tra i due è scoppiata verso l'1.30 di notte.

La “risorsa” arrestata ha colpito il connazionale al fianco con coltello da cucina lungo 30 centimetri. Pare così strano auspicare che l'autore dell'accoltellamento possa essere espulso, nel senso di effettivamente rimpatriato? Probabilmente dopo breve permanenza nelle carceri nostrane potrà tornare libero. Libero di effettuare altre simili prodezze nel nostro Paese.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU