pericolo isis

Libia: governo traballante. Ma l'Italia pensa al petrolio

Preoccupazione per l'instabilità politica del Paese è stata espressa dall'ad Eni, che però si dice fiducioso nella trasversalità del governo di Tripoli

Redazione
Libia: governo traballante. Ma l'Italia pensa al petrolio

La strategia di espsansione dell'Isis comprende Iraq, Egitto e Libia

Preoccupazione per la situazione in Libia. Ad esprimerla non è il Governo, come peraltro sarebbe giusto ed opportuno, ma l'amministratore delegato dell'Eni, Claudio Descalzi, che teme che l'instabilità politica del Paese possa mettere in pericolo i nostri affari con Tripoli.

"Il Paese si sta ricostituendo ma l'Isis potrebbe rallentare questo processo. Spero che la Libia riunita sia la risposta al terrorismo'', ha detto Descalzi, sottolineando comunque che nel Paese si avvertono comunque ''segni miglioramento. Il Governo si sente, si è installato. Il nuovo primo ministro è trasversale. C'è un interlocutore'' (alla faccia di quella sinistra che continua a giustificare i mancati respingimenti di clandestini con la balla che a Tripoli non vi sia un governo legittimo con cui trattare).


In Libia ''vogliamo competere; è brutto essere monopolisti in un momento di difficoltà, più società petrolifere ci sono meglio è", ha concluso ad Eni. Come dire che i soldi non puzzano, mai.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Schiforma Renzi: Sabina Guzzanti imita la Boschi e...
come dire la verità ridendo e scherzando

Schiforma Renzi: Sabina Guzzanti imita la Boschi e...


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU