Disinformazione di regime

"La Lega contro l'uscita della Gran Bretagna dall'UE": eurobufala!

Alcuni giornali e Tg italiani hanno riportato in modo inesatto l'esito della votazione sulla Brexit al Parlamento Europeo: facciamo un po' di chiarezza...

Redazione
"La Lega ha votato contro l'uscita della Gran Bretagna dell'Unione Europea": eurobufala!

Sessione plenaria del Parlamento Europeo. Foto ANSA

Ennesimo caso di disinformazione messa in atto da giornali e tv di regime, che hanno diffuso la notizia del voto contrario, martedì 28 giugno, da parte degli europarlamentari della Lega Nord, insieme a quelli del Movimento 5 Stelle, del Front National di Marine Le Pen e dell'Ukip di Nigel Farage, alla risoluzione di maggioranza che sollecitava il governo britannico a dare immediata attuazione all'esito del referendum sulla Brexit, in modo talmente distorto da far passare il messaggio secondo il quale chi non ha approvato tale documento sarebbe contro l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea. Ovviamente, le cose stanno in modo molto diverso.

In realtà nel testo della risoluzione congiunta di PPE, Socialisti e Alde, alla quale i parlamentari euroscettici hanno votato contro, mancava qualunque elemento di autocritica in merito all'operato della UE. Il gruppo ENF (Europa delle Nazioni e della Libertà) ha quindi proposto una risoluzione alternativa e l'europarlamentare Lorenzo Fontana, vice segretario della Lega Nord, a nome del gruppo ha presentato alcuni emendamenti alla risoluzione di maggioranza, che chiedevano di modificare il testo aggiungendo un elemento di critica alle scelte della UE e pretendevano le dimissioni di Juncker. Alcuni di questi emendamenti, tesi a consentire ai britannici di decidere in autonomia il proprio futuro, avrebbero consentito l'avvio delle procedure di uscita dall'Unione nei tempi ritenuti più opportuni dal governo inglese, e non in fretta e furia per le pressioni di Bruxelles.

Gli emendamenti sono però stati bocciati e la risoluzione alternativa è automaticamente decaduta dopo l'approvazione di quella presentata dalla maggioranza, quindi non è stata nemmeno votata. La risoluzione presentata dal gruppo ENF prevedeva che il Parlamento europeo: si congratulasse con i cittadini britannici per aver esercitato in modo decisivo la democrazia diretta e celebrasse il memorabile ripristino dell'inviolabile sovranità del popolo; sollecitasse il Primo ministro del Regno Unito ad avviare la procedura di uscita nel rispetto dell'esito del referendum; incaricasse il suo Presidente di trasmettere la risoluzione al Presidente del Consiglio europeo, al Consiglio e alla Commissione nonché ai governi e ai parlamenti degli Stati membri.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Salvini e il Sud: la rinascita della buona politica
la lettera di un militante di palermo

Salvini e il Sud: la rinascita della buona politica


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU