"ora capire quali altri passi bisogna affrontare"

Marò, Latorre: "Ho subito un'ingiustizia"

"Ora mi potrò rivedere con Salvatore, magari ci ridanno anche il passaporto, riacquistiamo la libertà di poter viaggiare"

Redazione
Marò, Latorre: "Ho subito un'ingiustizia"

Foto Wikipedia

Il Tribunale arbitrale internazionale sul caso dei marò ha dato ragione all'Italia. I giudici hanno riconosciuto "l'immunità" dei Fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone in relazione ai fatti accaduti il 15 febbraio 2012 e all'India viene pertanto precluso l'esercizio della propria giurisdizione nei loro confronti. Il Tribunale ha riconosciuto che i militari erano funzionari dello Stato italiano, impegnati nell'esercizio delle loro funzioni, ha reso noto la Farnesina. La giurisdizione del caso Lexie è dunque dell'Italia.

"Ancora non mi rendo conto, dopo tanta sofferenza, non ho ancora metabolizzato la notizia. Ora mi potrò rivedere con Salvatore, magari ci ridanno anche il passaporto, riacquistiamo la libertà di poter viaggiare". Massimiliano Latorre è ancora incredulo alla notizia che la Corte internazionale dell'Aja ha stabilito che è dell'Italia la competenza giurisdizionale sul caso che lo vede coinvolto con l'altro marò Salvatore Girone. "E' un'emozione indescrivibile, non me l'aspettavo -dice - non mi ero fatto alcuna idea. Ero lì ad attendere, certo ci speravo ma sono rimasto sempre con i piedi per terra senza fare ipotesi sulla sentenza".

"In questo momento mi sento di dire grazie a tutti gli italiani. Mi auguro -prosegue- che da oggi ricominci un'altra vita. Ora bisogna capire meglio le cose, è un bel risultato ma ora bisogna capire quali altri passi bisogna affrontare". In questo momento, "c'è tanta stanchezza. Penso di aver decisamente subito un'ingiustizia", conclude Latorre.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Arriva la banda del bonus vacanza: tutte risorse africane
alassio: immigrati picchiano e derubano

Arriva la banda del bonus vacanza: tutte risorse africane

Torna il covid e becca i giovani
sbaglia chi pensava fosse finita

Torna il covid e becca i giovani

Crema, donna si dà fuoco in piazza. Ma la gente filma...
pericolo social: anzichè soccorrerla

Crema, donna si dà fuoco in piazza. Ma la gente filma...

Quanto si muore di Aids in Italia
Hiv e Aids, gli ultimi dati dell'Istituto superiore di sanità

Quanto si muore di Aids in Italia


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU