SANITÀ senza muri

All'immigrato Renzi regala la tessera sanitaria, tu aspetta in coda

Mentre si preannunciano nuovi tagli per gli stranieri sono in distrubuzione i primi attestati a Lampedusa e Trapani

Fabio Montoli
Per il Governo o sei un clandestino oppure non vali un cazzo!

Foto ANSA

Probabilmente gli ospedali al collasso e le prenotazioni specialistiche a 10 mesi non sono un segnale sufficiente per il Ministro Lorenzin per capire che la sanità pubblica, per essere efficace ed efficiente, non ha certo bisogno di prestazioni indiscriminate e senza regole.


Eppure, l'annuncio del ministro della salute non lascia spazio all'immaginazione: ''Partiamo con il progetto tessere sanitarie agli immigrati. La tessera rientra nel progetto UE 'Care', con l'Italia capofila e sarà consegnata da luglio negli hotspot di Lampedusa e Trapani".

Un team di medici dell'INMP (Istituto Nazionale Migrazione e Povertà) sono già attivi da qualche giorno a Lampedusa e Trapani. Il progetto 'Care' prevede anche visite per la determinazione dell'età degli immigrati ed un sistema software statistico che permetterà di valutare il rischio di particolari patologie.


Tutto questo avrebbe un senso se il sistema sanitario nazionale riuscisse a funzionare e garantire ai cittadini italiani un servizio all'altezza delle tasse incamerate dal Governo. Farsi visitare al pronto soccorso è ormai diventata una conquista, e solo l'idea di dover aspettare mediamente dalle 5 alle 6 ore per colpa degli intasamenti da aspirina effervescente, fa desistere il più audace dei coraggiosi.

Da oggi inoltre, per i fedelissimi del mal di pancia ci sarà anche il regalo del ministro Lorenzin, la tessera sanitaria che spalancherà le porte a visite ad hoc e monitoraggi completi e assolutamente gratuiti della salute degli stessi clandestini.


Insomma, fare il clandestino oggi converrebbe anche a qualche vittima della Legge Fornero e a qualche disoccupato, non solo per un bel check up gratuito, anche per un po' di sofferta considerazione da parte del Governo Renzi.

Poi, per una giusta ricompensa a chi paga lautamente il servizio sanitario nazionale, sarebbe da non stupirsi, se oltre a lamentarsi per il Wi-Fi o la pasta troppo fredda, qualche immigrato malcontento scendesse in strada a protestare per le visite troppo brevi o poco assecondanti. E come diceva Nick Carter, salutando, in attesa della prossima puntata, "l'ultimo chiuda la porta".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Schiforma Renzi: Sabina Guzzanti imita la Boschi e...
come dire la verità ridendo e scherzando

Schiforma Renzi: Sabina Guzzanti imita la Boschi e...


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU