Non c'è pace al camposanto

Raffica di furti nei cimiteri di Milano e Monza: tre arresti, recuperate 70 statue

I carabinieri, dopo un breve inseguimento, hanno ritrovato anche 30 quintali di manufatti in bronzo pronti per essere fusi

Alessio Colzani
Raffica di furti nei cimiteri di Milano e Monza: tre arresti, recuperate 70 statue

I portafiori in rame e ottone sequestrati dai Carabinieri. Foto ANSA

Settanta statue e trenta quintali di realizzazioni in bronzo: un cospicuo bottino racimolato dai ladri, in totale tre, arrestati dai carabinieri di Milano con l'accusa di furti nei cimiteri. Questi ultimi sarebbero stati realizzati nelle province di Milano e Monza, e i materiali sottratti alle tombe dei defunti, colpite da profanazione, sarebbero stati destinati a essere fusi. I militari della Compagnia di Corsico hanno notato un furgone Renault Master passare nell'area industriale di Buccinasco e hanno deciso di controllarlo. Il conducente, un romeno senza fissa dimora, disoccupato e con precedenti, non ha obbedito all'alt e ne è scaturito un breve inseguimento, al temine del quale l'uomo è stato fermato e ha anche reagito ai carabinieri che l'hanno immobilizzato. Lo straniero era alla guida di un veicolo rubato a Milano e, ricostruendo il suo percorso, i carabinieri sono arrivati a una ditta del commercio di metalli e recupero di rottame, nella quale quale sono stati trovati diversi bancali con 60 statue di bronzo e altri manufatti con immagini sacre e funerarie. Il romeno e il titolare della ditta, un italiano originario dell’hinterland milanese, sono stati arrestati.

A Bollate i militari hanno invece arrestato un altro un italiano, un incensurato, che è stato sorpreso casualmente dal custode del cimitero di via Repubblica mentre tentava di allontanarsi con vasi in ottone e rame e lumi funerari divelti dalle tombe. Una figura sospetta che ha indotto i militari al lavoro sul caso a ulteriori controlli a suo carico, eseguiti i quali altre due sculture di bronzo e almeno un quintale di cavi di rame sono stati trovati in casa sua. Così anche questo secondo italiano, e terzo ladro nei cimiteri, è stato arrestato. E ancora, nei giorni scorsi, nel camposanto di Baggio, a Milano, i carabinieri avevano impedito il furto di otto statue di bronzo e un pregiudicato di Cornate d’Adda (Monza e Brianza), era stato denunciato perché erano stati rinvenuti nella sua auto manufatti rubati da due cimiteri della zona.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

Matite indelebili: chiedeva trasparenza, è stata denunciata
cc in azione a san biagio di agrigento

Matite indelebili: elettrice protesta, finisce denunciata

Salvini e il Sud: la rinascita della buona politica
la lettera di un militante di palermo

Salvini e il Sud: la rinascita della buona politica

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU