PORTAVOCE DELLA NAZIONE ROM

Pavlovich: "Sui nomadi ci si sono ingrassati tutti, tranne i rom"

Dice no all’assistenzialismo e sostiene che i campi per l’accoglienza siano stati inventati in realtà per lucrare sulla pelle dei suoi connazionali

Redazione
Pavlovich:

Foto ANSA

Responsabile della Fondazione rom e sinti insieme, chiede che il suo popolo sia riconosciuto come minoranza e lamenta la mancanza di dialogo con le Istituzioni. Lei si chiama Dijana Pavlovic, rom serba, attrice di teatro, mediatrice culturale fra italiani e nomadi (che fra rom e sinti in Italia sono 150.000, di cui più della metà cittadini italiani). “Occorre permettere ai rom di studiare nell’orgoglio della propria identità culturale, senza essere discriminati. Come? Niente classi miste, ma una scuola di lusso, che possa formare una nuova élite rom, capace di autorappresentarsi e dialogare con le istituzioni. Superando la logica della carità e dell’assistenzialismo”, ha dichiarato ai media.


Lei, che in Serbia era un’attivista politica anti-Milosevic e che qui da noi detesta la Santanché, Salvini e la Lega, ricorda il suo arrivo a Milano (dove ha fatto anche lo sciopero della fame contro il Comune, nel 2007), stupita dal fatto che “in Italia ci fosse il vuoto totale sui rom: “Volevo far conoscere poesie di alcuni nostri autori, famosi in tutta Europa”, ha dichiarato. E lo ha fatto, grazie anche a Dario Fo. E le sale si sono riempite. “Ma il pubblico tra sé pensava che la realtà è diversa”, ha detto. "Venivo dalle tensioni dei Balcani, ho trovato la pace. Il mio primo lavoro ad un call center", ha dichiarato.


Ha più volte denunciato l’assenza di un piano scuola degno di questo nome, per i giovani rom. “I ragazzi”, ha dichiarato, “arrivano al massimo alla terza media, sono ghettizzati, ma soprattutto escono dalla scuola ignoranti perché passano il tempo fuori dalle classi e hanno un forte risentimento verso il sistema scolastico, dove vengono trattati come inferiori”. E ancora: “C’è chi ha lucrato sui rom per i voti e chi per il business dell’accoglienza. Mafia Capitale ha mostrato bene quale fosse questo meccanismo: i campi non li abbiamo creati noi, li ha inventati la politica”, ha detto. "Nessuno di noi nega che nei campi rom ci siano problemi. I politici e la polizia hanno fatto finta di non vedere. Le politiche serie di integrazione dei rom non sono mai esistite, ci sono state solo politiche servite a fare affari, politiche con le quali si sono ingrassati tutti, tranne i rom...".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Compagni, la festa è finita...
cala il sipario sul bomba

Compagni, la festa è finita...

Referendum, anche il sindaco di Genova si smarca: "Voto No"
l'annuncio del primo cittadino marco doria

Referendum, anche il sindaco di Genova si smarca: "Voto No"

Accoglie in casa 20 profughi e finisce malissimo: "Stanno distruggendo tutto"
l'accorato appello della buonista

Accoglie 20 profughi, le sfasciano la casa


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU