Avanti, c'è posto

Richieste di asilo all'Ue: tra i 90.000 minori anche 25 albanesi

Boom delle richieste di asilo da parte di minori non accompagnati, dato quadruplo rispetto al 2014; in Italia sono il 56%

Alessio Colzani
Richieste di asilo all'Ue: tra i 90mila minori anche 25 albanesi

Clanestini prelevati in Libia e traghettati in Italia dalla Guardia Costiera. Foto ANSA

Eurostat ha pubblicato il rapporto annuale sull'accoglienza dei minorenni, dal quale emerge che tra i clandestini richiedenti asilo ai Paesi dell'Unione europea, ci sono circa 88mila minori non accompagnati. Numeri record, se pensiamo che tra il 2008 e il 2013 questo dato è stato pressoché stabile, tra gli 11 e i 13 mila, nel 2014 è raddoppiato sino a 23mila minori e ora, nel 2015, quasi quadruplicato. La maggior parte di questi minori non accompagnati, rispetto a tutto il gruppo di quelli richiedenti asilo, si è registrato in Italia, dove il 56% dei minori di 18 anni che chiedevano protezione erano "soli". Tra i Paesi che hanno ricevuto più domande di asilo da parte di questi minori senza adulti la prima è la Svezia, con circa il 40%, seguita dalla Germania, col 16%. Quindi Ungheria e Austria, con il 10 e il 9%.

Tra i migranti di età inferiore ai 18 anni non accompagnati che hanno fatto richiesta di asilo all'Ue nel 2015, ce ne sono anche 25 di nazionalità albanese. Dieci domande di protezione internazionale sono state presentate al governo irlandese, le altre 15 in Lussemburgo. L'Albania è un Paese candidato all'adesione all'Ue, e in quanto tale è considerato dalle stesse istituzioni comunitarie un Paese "sicuro" dal punto di vista del rispetto dei diritti fondamentali. Questo dimostra, una volta di più, che le richieste di asilo nella stragrande maggioranza dei casi non vengono fatte a seguito di reali necessità (guerre, mancato rispetto dei diritti umani, povertà), ma tanto per provare. Nel frattempo, vitto alloggio e benefit vari sono garantiti e nel caso la domanda, dopo qualche anno, dovesse venire respinta, si può fare ricorso con la complicità di sindacati e associazioni che lucrano sull'accoglienza, garantendosi così un altro periodo di vacanza a spese dei contribuenti e continuando ad intasare gli organi preposti al controllo delle domande.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU