ACCOGLIENZA AL COLLASSO

Troppi clandestini. A lanciare l'allarme è il presidente di Anci Toscana

La presa di posizione del sindaco di Prato segue la protesta dei cittadini a Ferrara. Nel frattempo Renzi e Alfano, sulla questione invasione dimostrano di pensarla in modo opposto

Fabio Cantarella
A lanciare l'allarme è il presidente di Anci Toscana Matteo Biffoni

L’invasione programmata produce altre dure prese di posizione. Dopo i cittadini scesi in strada ieri a Ferrara per bloccare altri arrivi di presunti profughi, adesso è la volta di Matteo Biffoni, presidente di Anci Toscana, sindaco di Prato e soprattutto delegato ai Problemi dell’Immigrazione per l’Associazione nazionale dei Comuni d’Italia. La sostanza è la stessa: basta, sono troppi e non ce la facciamo più.

Secondo i dati resi pubblici da Biffoni, la Toscana ospiterebbe il 12% dei migranti giunti in Italia a dispetto del 7% concordato. Ecco perché Matteo Biffoni si rivolge al prefetto di Firenze, Alessio Giuffrida, chiedendogli di far "rispettare le quote assegnate dal Governo". Si tratta però di numeri in aperto contrasto con quelli resi noti sul portale del ministero dell’Interno, secondo cui i migranti presenti in Toscana sarebbero quasi 12mila, ossia il 7% del totale, contro, ad esempio, il 13% della Lombardia (quindi oltre 22mila) e il 9% della Sicilia (ossia 14.500).

Nel giorno in cui si consuma il solito teatrino politico, con il premier Matteo Renzi, che più volte nei giorni scorsi ha richiamato l’aiuto dell’UE, preoccupato a tal punto da giungere a dichiarare "O blocchiamo l'afflusso entro il marzo 2017 o l'Italia non riuscirà più a reggere quello che è successo quest'anno", mentre il ministro dell’Interno Angelino Alfano, continuando a vivere in un mondo tutto suo, manifesta di pensarla diversamente "Leggo di collassi nell'accoglienza per di più attribuiti a un non meglio identificato Viminale. Macché collasso! La macchina organizzativa dei soccorsi e dell'accoglienza sta funzionando e noi la stiamo supportando con tutta la forza e l'energia necessaria. Tutto funziona meglio quando troviamo, ed accade sempre più spesso, i sindaci che danno una mano e proprio per questo sono fiducioso che l'accordo con l'Anci possa funzionare al meglio e al più presto", è il sindaco Matteo Biffoni a fare la differenza con la nota inviata, per l’appunto, al prefetto di Firenze Alessio Giuffrida: “Come ben sa la nostra Regione è sempre stata tra le più pronte e collaborative ad accogliere richiedenti asilo nel suo territorio. La grande maggioranza dei Comuni toscani ha sempre assicurato il proprio fattivo impegno, in collaborazione con i prefetti. Devo però segnalare che la situazione, dopo l'arrivo degli ultimi 600 profughi, è arrivata ormai oltre i limiti di saturazione. La Toscana ha oggi una presenza di richiedenti asilo superiore del 12% rispetto alle quote assegnate, contrariamente a molte altre Regioni che sono sotto la loro soglia; questo può comportare il serio rischio di tensioni sociali, fenomeno che è nell'interesse di tutti scongiurare e comporta un aggravio sui territori che mette in seria difficoltà le amministrazioni comunali”.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione rubando la democrazia ai cittadini
"si sta rubando la democrazia ai cittadini "

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU