UNA FOLLIA GIURIDICA

Immigrato morde agente: vietati test sanitari sullo straniero per tutelare la sua privacy

Un poliziotto non potrà sapere se il suo aggressore, che l'ha morso, sia affetto da qualche malattia: la legge, infatti, tutela la privacy del profugo. Ora, però, l'agente sarà condannato a fare controlli sanitari per un anno

Francesco Vozza
Immigrato morde agente: vietati test sanitari sullo straniero per non violare la sua privacy

Quella che arriva da Catania è una storia di ordinaria follia giuridica: un poliziotto, intervenuto per bloccare un immigrato nigeriano andato in escandescenza, è stato morso da quest'ultimo, ma, in base alle leggi italiane, nessuno può obbligare lo straniero a fare dei test sanitari per accertarsi se abbia qualche malattia. Bel problema, perché adesso sarà l'agente ad essere costretto per un anno intero a fare dei controlli per sapere se, a causa di quel morso, abbia contratto qualche infezione: "Per il prossimo anno e ogni sessanta giorni - ha dichiarato Giuseppe Coco, responsabile del Sap di Catania - il collega dovrà sottoporsi a controlli regolari al fine di poter individuare non si comprende quale malattia. Questo perché al nigeriano non è stato possibile effettuare alcun test. Un prelievo, invece, avrebbe permesso di accertare per tempo se il migrante sia affetto da qualche morbo. La legge italiana considera infatti la procedura del prelievo al malvivente, se lo stesso non dà il consenso, troppo invasiva. Insomma, non si può procedere col prelievo forzoso perché equiparato a un Tso, ma è paradossale, perché così si rende un incubo la vita di chi ha subito un danno nell'esercizio del proprio dovere.".

In pratica, lo Stato italiano preferisce tutelare la privacy di un immigrato, piuttosto che la salute di uno dei suoi servitori. Ed è proprio questo che ha denunciato il segretario nazionale del Sap, Gianni Tonelli: "Possibile che la privacy di uno straniero debba essere considerata maggiore di quella di un agente di polizia che fa il proprio lavoro? L'Italia è un Paese allo sfascio, credo ci sia poco altro da aggiungere.".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione rubando la democrazia ai cittadini
"si sta rubando la democrazia ai cittadini "

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU