Secondo una ricerca INVALSI

Al Sud i docenti fanno meno ore di assenza

Lo studio svela anche che al Sud si ricorre meno all’utilizzo di altri docenti per coprire le ore scoperte e che per ogni cento studenti sono disponibili due laboratori

Fabio Cantarella
Al Sud i docenti fanno meno ore di assenza

Secondo uno studio dell’Istituto nazionale di valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione (Invalsi), al Sud gli insegnanti fanno meno ore di assenza. Così, dopo il mito dei troppi docenti al Sud, cade un altro tabù: quello dell’alto numero di assenze di docenti meridionali.  Un lavoro che l'Invalsi ha appena pubblicato nel Rapporto nazionale “I processi e il funzionamento delle scuole”, incentrato sui dati relativi al Questionario Scuola e alle sperimentazioni Vales e Vm.

Dai dati raccolti emerge anche che non solo al Sud ci si assenta poco, ma si ricorre anche “meno all’utilizzo di altri docenti per coprire le ore scoperte”.L’istituto di valutazione nazionale, anche alla luce dei risultati dello studio, chiede la messa in atto di una serie di “interventi differenziati in base alle esigenze del territorio e alle tipologie di scuola e promozione di azioni di discriminazione positiva”. È emblematico che anche sulla somministrazione del Fis, i fondi per incentivare le funzioni aggiuntive, i progetti e le attività ulteriori alla didattica frontale, le scuole collocate nella parte più bassa dell’Italia hanno un comportamento che il Miur definirebbe sicuramente virtuoso.


Per l’Invalsi, infatti, “il Fondo di Istituto per la retribuzione accessoria nel Centro-Nord è ripartito in modo diffuso, assegnando a più persone una retribuzione più bassa”. Mentre “nelle regioni del Sud e Isole”, il Fis “è utilizzato in modo più mirato, assegnando più soldi a un numero inferiore di persone”. Il tanto bistrattato Sud, quindi, almeno da questo punto di vista è più avanti delle altre parti d’Italia.

Pure sul fronte delle strumentazioni scolastiche, l’Invalsi cancella delle convinzioni errate sulla geografia dell’offerta formativa dell’istruzione italiana: perché è nelle scuole “del Sud e Isole del II ciclo che si registra un numero superiore di scuole (35%) in cui sono presenti più di 2 laboratori ogni 100 studenti”. 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Clandestini, chi ci mangia
l'inchiesta shock de la verità

Clandestini, quando si dice risorsa...

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita
carpi, Vittima 19enne per bottino da 100 euro

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita

Immigrati, chi ci campa?
accoglienza e bastonate

Immigrati, chi ci campa?

Che chicca la pubblicità Chicco
Famiglia tradizionale sì, ma con genialità

Che chicca la pubblicità Chicco

Lo scandalo delle spose bambine
L'EUROPA SI MUOVE, L'ITALIA DORME

Lo scandalo delle spose bambine

Scontrino omofobo a coppia gay a Roma
Parte campagna boicottaggio locale sul web

Scontrino omofobo a coppia gay a Roma

Gay pride per i bimbi della materna, esplode la polemica
le facce dei bambini dipinte arcobaleno

Gay pride per i bimbi della materna, esplode la polemica


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU