alieni, spiriti o che altro?

Il grande enigma degli umanoidi volanti

Testimoni credibili, inutili le indagini della polizia. Gli esseri colpiscono e fuggono senza lasciare traccia. Ma chi o cosa sono? E cosa vogliono?

Redazione
Il grande enigma degli umanoidi volanti

Livigno, Valtellina, 17 agosto 1996. Ore 19.30. “Stavamo tranquillamente giocando tutti e tre quando, tutt’a un tratto, abbiamo sentito i vitelli, che si stavano abbeverando ad un ruscello, agitarsi e muggire di paura. Ci siamo girati ed abbiamo notato, tra i pini mughi, una strana sagoma biancastra, simile ad un uomo un po’ ricurvo, che procedeva controvento, restando sollevata circa mezzo metro da terra. Quello strano essere, tozzo ma agile, si muoveva senza fare alcun rumore. Si è agitato per alcuni minuti davanti a noi e poi è sparito”. A parlare sono tre bambini di Plan dell’Isoletta in Valtellina, Silvana, Fabio e Michele, due fratelli ed il cuginetto, tutti in età compresa fra i 12 ed i 13 anni.

“Sulle prime abbiamo pensato ad un’apparizione celeste”, continuano i ragazzi. “Quando i bovini si sono accorti dell’insolita presenza sono scappati terrorizzati. A quel punto Silvana si è messa a piangere e, nello stesso istante, la sagoma bianca è sparita e noi ci siamo affrettati a tornare a casa”. Soltanto dopo una settimana i tre ragazzi avrebbero trovato il coraggio di parlarne in pubblico, davanti alle telecamere del TG3, ancora visibilmente emozionati. Del misterioso umanoide volante nessuna traccia.

Gli umanoidi volanti rappresentano un caso atipico. Difficilmente classificabili in quanto non è stato ancora chiarito se siano creature viventi o macchine robot, hanno in genere in comune la bassa statura, la testa enorme, gli occhi lucenti ed i piedi a volte sproporzionatamente larghi. Non si sa bene cosa vogliano. Fatto sta che colpiscono e fuggono rapidamente e silenziosamente. Dei nani volanti si è cominciato a scrivere con insistenza a partire dal 1993, periodo in cui le loro apparizioni sono diventate più frequenti. Nell’estate di quell’anno decine di persone hanno assicurato di averli visti in diverse località del Meridione ed in bassa Italia.

Testimoni nella riviera anconetana del Conero furono alcuni pescatori, che giurarono di aver notato su uno scoglio a forma di trono un umanoide di taglia minuscola ma dai piedi enormi levarsi improvvisamente in volo, come spinto da una molla, e sparire oltre il mare. A Pettorano sul Gizio la famiglia del maresciallo Giuseppe Zitella, durante un pic nic, scorgeva uno di questi esseri mentre saltava oltre le cime degli alberi. “In un primo momento lo scambiai per un pallone”, disse Zitella, “e mi feci avanti per prenderlo. In quel momento mi accorsi che era uno strano coso composto da una testa tonda con due occhietti ed un’antenna, e due gambette esili”.

Lo stesso essere evitava per un pelo una collisione in volo con un elicottero dei vigili del fuoco di Pescara. “Il nastro sul quale è registrata la concitata conversazione tra l’operatore della torre di controllo di Pescara ed il comandante dei vigili del fuoco Vincenzo Nusca sarà acquisito dalla NATO, che lo consegnerà ad una speciale commissione della NASA incaricata di studiare i casi di avvistamento UFO raccontati da testimoni attendibili”, scriveranno i giornali. Inutile dire che i risultati dell’inchiesta NASA non sono mai stati resi noti.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Matite indelebili, a Rivarolo parte la denuncia
Uomini e dei. Ma dallo spazio
i misteriosi annunaki

Uomini e dei. Ma dallo spazio

La Madonna appare a S.Bonico?
miracolo a piacenza

La Madonna appare a S.Bonico?

Quando il Santo Volto sanguinò nel Benin
prodigio nella diocesi di cotonou?

Quando il Santo Volto sanguinò nel Benin

Creature misteriose nel Triveneto
x-files di casa nostra

Creature misteriose nel Triveneto


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU