casini in casa casini

D'Alia sospeso dal partito e deferito ai probiviri

Provvedimento adottato da Lorenzo Cesa in seguito alle dichiarazioni rilasciate dal deputato Gianpiero D'Alia: "L'Udc è morta, stiamo parlando del nulla..."

Fabio Cantarella
Il deputato Gianpiero D'Alia sospeso dal partito e deferito ai probiviri

Udc sull'orlo di una crisi di nervi in Sicilia. Il segretario nazionale Lorenzo Cesa ha sospeso a titolo cautelativo dal partito e ha deferito al collegio dei probiviri l'onorevole Gianpiero D'Alia per le "gravi affermazioni lesive dell'immagine del partito e offensive nei confronti dei suoi 50.000 iscritti". Lo dice una nota dell'ufficio stampa Udc riferendosi alla frase "l'Udc è morta, stiamo parlando del nulla..." riferita al presidente Udc.

“Confesso che è abbastanza inebriante essere sospeso dal nulla. Per amicizia verso l’onorevole Cesa, mi prodigo per evitargli nuovi strappi sul fronte della legalità statutaria e gli rassegno volentieri le mie dimissioni. Se mi fornisse l’indirizzo a cui inviarle, gli sarei infinitamente grato”. Così Gianpiero D’Alia, parlamentare di Area Popolare e fondatore dei ‘Centristi per il Sì’, appresa la notizia della sospensione cautelativa dall’Udc disposta nei suoi confronti da Lorenzo Cesa.

"Cesa è da lungo tempo segretario dell'Udc: mi pare non abbia mai preso provvedimenti così pesanti nei confronti di cocainomani e condannati per reati gravi, lo fa invece per un politico per bene come D'Alia. Questo la dice lunga sui parametri politici di Cesa. Siamo sgomenti". Lo dice Adriano Frinchi, segretario Udc in Sicilia, non riconosciuto da Lorenzo Cesa che ha commissariato il partito nei mesi scorsi, aprendo una profonda frattura con la classe dirigente siciliana.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Clandestini, chi ci mangia
l'inchiesta shock de la verità

Clandestini, quando si dice risorsa...

Immigrati, chi ci campa?
accoglienza e bastonate

Immigrati, chi ci campa?

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita
carpi, Vittima 19enne per bottino da 100 euro

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita

Padellaro minaccia Salvini
il giornalista aizza via twitter, grimoldi risponde

Padellaro minaccia Salvini: "Fermatelo ad ogni costo!"

Travaglio condannato per diffamazione
per un articolo sulle intercettazioni

Travaglio condannato per diffamazione

Saviano da del mafioso a Salvini
il naufragio del pensiero

Saviano dà del mafioso a Salvini


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU