"Servono interventi veloci", ha detto il governatore del Veneto

Frana nel bellunese, paesi isolati. Zaia: "Siamo in ginocchio"

Il Doge: "Se non interveniamo velocemente con finanziamenti rapidi le nostre valli si spopoleranno perché non hanno più servizi"

Alfredo Lissoni
Frana nel bellunese, paesi isolati. Zaia: "Siamo in ginocchio"

Foto ANSA

E' ancora allerta maltempo. Particolarmente colpito il Veneto. Una frana di terra e fango ha completamente ostruito nelle ultime ore la strada regionale 203 che collega Cencenighe con Agordo, nel bellunese. Al momento risultano isolati i comuni a nord dello smottamento, causato dalle piogge che continuano a cadere incessanti.

"Siamo in ginocchio, abbiamo già previsto la chiusura di tutte le scuole - ha detto Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, ai microfoni di Radio anch'io (Rai Radio 1) -. Ho chiesto già domenica scorsa l'intervento della protezione civile nazionale quando ancora c'era una situazione di calma totale. Ho chiesto agli istituti di credito dei finanziamenti speciali e di sospendere le rate dei mutui. Ho chiesto al Governo di procrastinare tutto il procrastinabile".

"Dopodichè tutti gli interventi: non abbiamo solo il problema di ripristinare lo status quo, cioè di far tornare tutto come prima - continua il governatore -. Se non interveniamo velocemente con finanziamenti rapidi le nostre valli si spopoleranno perché non hanno più servizi".

Con una lettera inviata al Capo del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale Angelo Borrelli, il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, ha chiesto formalmente l'attivazione di "un apposito numero solidale per l'invio di sms da telefonia mobile e per le telefonate dalla rete fissa".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Piange Boldrini, le urne l'hanno rottamata
Salvini strozzato a Cagliari: la democrazia Isis-style delle zecche rosse
nuove scritte offensive contro il ministro dell'interno

Salvini strozzato a Cagliari: la democrazia Isis-style delle zecche rosse

Milano, indiano molesta ragazzina sul bus: "Ma che, mi arrestate?"
credono di poter fare tutto quello che vogliono...

Milano, indiano molesta ragazzina sul bus: "Ma che, mi arrestate?"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU