La donna come oggetto

Un clandestino nigeriano ospite al Cara di Mineo violenta una ragazzina 14enne

Ormai purtroppo è la normalità e non fa quasi più notizia: un immigrato di 26 anni è stato arrestato per aver molestato sessualmente una minorenne

Redazione
Molesta ragazzina 14enne, lui è un nigeriano clandestino ospite al "Cara". Ormai è la normalità

Foto d'archivio

Ormai non fa quasi più notizia, talmente è "normale" sentire o leggere che qualche clandestino o qualche immigrato, ospite di qualche struttura o albergo, usi violenza contro qualche donna o ragazzina. È assurdo, è vero. Per qualcuno, prendere con la forza, soddisfare i propri istinti contro la volontà altrui fa parte di un comportamento naturale. Oppure è naturale sottomettere, ma questo, rischia di far amalgamare in un unica riflessione, violenza e sopportazione, pazienza e aggressione. E così non può funzionare.

Questa è la storia di una ragazzina, poco più che 14enne che stava camminando, sola, a piedi, al suo paese. Caltagirone. Le si avvicina un uomo, nero, nigeriano, immigrato, clandestino, uno dei tanti che continuamente e ripetutamente vanno avanti e indietro per quelle strade, dalla mattina alla sera, alla ricerca di non si capisce cosa.

La ragazza, è carina, e lo straniero la prende. La afferra più volte per i polsi, cercando di tirarla a sé. Potrebbe diventare un incubo, il più terribile per quella che, è poco più di una bambina. E dall'altra parte non c'è scrupolo, non c'è pietà, umanità. C'è solo istinto sessuale.

Il caso vuole che un passante assiste alla scena e interviene. È un fortunato destino. Costringe lo straniero a lasciare la ragazza e lo fa fuggire. Ruba una bici e scappa, ma i parenti della ragazza lo trovano e lo bloccano e, anche in questo caso fortunatamente, lo consegnano ai Carabinieri, che lo arrestano e lo portano nel carcere di Caltagirone. Quasi sicuramente, Chukwuka Offor, così si chiama l'uomo nero, sarà fuori a breve. Di nuovo avanti e indietro per quella strada.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Matite indelebili, a Rivarolo parte la denuncia


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU