A volte ritornano: l'ineffabile Vasco

Terremoto, Salvini: "In Emilia 20mila edifici ancora inagibili. Errani disastroso"

L'ex governatore emiliano chiamato da Renzi a gestire la ricostruzione nel Centro Italia dopo i fallimenti nella sua regione. Una nomina che ha il sapore di una lottizzazione

Redazione
Terremoto, Salvini: "In Emilia 20mila edifici ancora inagibili. Errani disastroso"

Foto ANSA

Famiglie che vivono nei container, ricostruzione a rilento, aziende e famiglie mai risarcite: a quattro anni dal terremoto. Avendo dimostrato di non riuscire a ricostruire l’Emilia di cui era governatore, l’inossidabile Vasco Errani è stato scelto da Matteo Renzi come commissario per la ricostruzione dei paesi del Centro Italia colpiti dal sisma. Il leader della Lega Matteo Salvini si è espresso su Facebook: “Terremoto, il bugiardo Renzi ha nominato Errani (disastroso ex governatore dell'Emilia, dimesso) commissario per la ricostruzione. Che schifo, il PD lottizza persino i terremoti".

Salvini, ai microfoni di Radio Cusano Campus, sciorina un paio di numeri che restituiscono un quadro a tinte fosche: "Impariamo dagli errori del passato. In Emilia, in provincia di Modena e Ferrara, ci sono ancora 20mila edifici inagibili, più di 12 miliardi di euro che lo Stato ancora deve risarcire a famiglie e aziende agricole. Però quanti telegiornali ancora se ne occupano? Come Lega la prima proposta che abbiamo fatto a Renzi è concedere l'esenzione fiscale per almeno 3 anni alle popolazioni coinvolte dal sisma".

La proposta leghista era di affidare quel ruolo all’ex commissario di Roma ed ex prefetto di Milano Francesco Paolo Tronca: “Con spirito costruttivo e con massimo rispetto per il dolore di centinaia di famiglie che hanno perso i propri cari, eravamo pronti a sostenere Tronca nel ruolo di commissario per la ricostruzione. Il prefetto ha già dimostrato di essere in grado di gestire con successo situazioni difficili e delicate in numerose città tra cui Milano e Roma”.

Errani dal canto suo ha rilasciato le prime dichiarazioni: "Bisogna fare tutte le verifiche e le stiamo facendo, ciascuno per la propria parte, ci ritroveremo sabato qua e faremo un passo in avanti". Ha quindi aggiunto che occorre "andare nel cratere, vedere e capire. Per me quello che conta è il territorio: i sindaci, il sistema istituzionale, i volontari e i cittadini. Perciò andrò nel cuore dei territori e non sarò un commissario calato dall'alto". E ancora: "Nemmeno mago Zurlì può garantire la ricostruzione in pochi anni di una città terremotata. Non ho la bacchetta magica, qui non si fanno miracoli".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Matite indelebili, a Rivarolo parte la denuncia


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU