TTIP, l'inizio di una nuova era?

Manfredi Minia
TTIP, l'inizio di una nuova era?

TTIP (Trattato transatlantico sul commercio e gli investimenti) è il trattato,oggi così chiamato, che prevede il libero scambio di merci e di capitali fra gli Usa e l’UE. Il fulcro di quest’ultimo è la formazione di un mercato unico  mediante l’abolizione dei dazi doganali fra le due compagini mondiali. Sicuramente tale accordo  favorisce ed incentiva sempre  più le grandimultinazionali Americane, a discapito della piccola e gracile economia di alcuni stati Europei (vedi l’ Italia) mediante  concorrenza sleale ed a iniqua. Nel momento in cui i grandi burocrati di Bruxelles  firmeranno questo scempio, ogni tipo di mercato (nazionale, territoriale, regionale …) sparirà!  Ci vedremo sommersi da prodotti ‘’spazzatura’’ aventi un grande margine concorrenziale. Questo è uno dei tanti punti su cuil’Europa dei popoli sta battendo i pugni  scendendo in piazza facendosi sentire. Purtroppo tale Trattato segnera l’ inizio di una globalizzazione ‘’malata’’, che sovrasterà ogni principio etico e morale nel nome del ‘’Dio denaro’’. Un’Europa che impone delle  folli norme ai vari Stati, (norme che vanno dalla pesca, all’agricoltura, passando per la gestione degli affari interni), non si dovrebbe far invadere da prodotti OGM, privi di qualsiasi protocollo Igienico - Sanitario, perché qualora accadesse sarebbe un fortissimo controsenso. Ttip vuol dire anche, mettere in discussione ogni tipo di normativa sanitaria e non solo, ed inoltre significherebbe cambiare totalmente ogni assetto normativo in qualunque ambito. Tutto ciò segnerebbe  l’avvento di un capitalismo intemperante. Ogni settore di produzione, consumo, ma anche ogni nostro diritto, connesso all’accesso di servizi come: scuola, sanità, previdenza sociale, pensioni etc ... sarebbe in preda alla privatizzazione di qualche lobby finanziaria più grande e più competitiva rispetto a qualsiasi assetto politico-statale. L’attuazione del trattato provocherà la  concessione dei  ‘’pezzi’’ di sovranità a qualche uno che è più grande e più potente;‘’pezzi’’ che, ancora oggi, reggono in piedi un concetto di Nazione e di popolo ormai in via di estinzione. Più la questione si fa politica, più i Parlamenti nazionali teoricamente dovranno dire la loro sul contenuto del trattato. Magari anche soltanto con referendum consultivi. Il nodo cruciale è l’assoluta disinformazione da parte della UE in merito ai punti su cui negozia con la compagine Americana dall’estate 2013. Dalle ultime indiscrezioni si evince l’assoluta contrarietà nel siglare l’accordo da parte di alcuni Stati che fanno parte dell’Unione Europea, tra cui la Francia e la Germania; infatti Felk viceministro al Commercio estero Francese ha dichiarato la volontà nel revisionare la bilateralità del trattato. Ribatte il vice cancelliere tedesco dichiarando apertamente il fallimento del trattato. E se lo dice la Germania, primo esportatore Europeo vuol dire che davvero anni e anni di negoziati hanno soltanto portato il nulla, il fattore brexit costituisce un problema nella trattativa, infatti l’America perde il miglior alleato, e l’intesa è sempre più difficile. In sostanza dire no a questo scempio è un nostro dovere , per salvare il futuro da qualcuno che al futuro dei nostri figli preferisce far impennare il fatturato di qualche grossa lobby mondiale.

Palermo, Italia

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

"Amore Criminale: e i suoi frutti amari"

Commenti

Scrivi qua il tuo commento

Caratteri rimanenti: 1500


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU