donna di punta dell'afd

È Alice Weidel l'anti-Merkel che terrorizza Bruxelles

Contesta Islam, teorie gender e quelle frontiere aperte che provocano “un drammatico deterioramento della sicurezza interna”

Redazione
È Alice Weidel l'anti-Merkel che terrorizza Bruxelles

Lei si chiama Alice Weidel, 38 anni, palle d'acciaio su un visino alla Uma Thurman e spina del fianco di Angela Merkel. Guida difatti la corsa elettorale di Alternative für Deutschland, il partito euroscettico e anti-invasione tedesco. Ultracritica su quella moneta unica tanto osannata dalla Merkel e grazie alla quale Berlino tiene per le palle tutti i Paesi in deficit come il nostro, promette che "la Germania dovrebbe sganciarsene al più presto".


Weidel, laurea e dottorato in economia aziendale all’Università di Bayeruth, incarichi di prestigio a Goldman Sachs ed Allianz ma nemica guirata delle lobby e dei poteri forti, ha chiesto che la Merkel risponda in tribunale "di tutte le violazioni dei Trattati europei", commesse negli ultimi anni con il salvataggio dell’euro.


E si scaglia anche sull'invasione della Germania, contro quelle frontiere aperte che provocano "un drammatico deterioramento della sicurezza interna. Solo lo 0,5% degli immigrati ha avuto il riconoscimento dello status di rifugiato". "Vogliamo", dice ancora, "una legge sull’immigrazione sul modello di quella canadese o australiana", che permetta cioè di selezionare chi entra nel Paese sulla base delle competenze, commisurate alle necessità del mondo del lavoro tedesco.


E guai a parlarle di Islam: "Noi rifiutiamo l’islamizzazione della Germania e respingiamo i finanziamenti che dall’estero alimentano i circoli jihadisti e le moschee in Germania". Weidel ammette l’Islam come l’omosessualità: massima separazione con lo Stato e concessione del velo solo dentro le mura domestiche. Per i supporters di Angela Merkel si prospettano tempi duri...


"A scuola i bambini devono studiare tedesco, matematica e scienze", dice ancora, spiegando che la teoria gender e il vocabolario lgbt non sono adatti per le mura scolastiche, ma per quelle di casa. E mette in crisi le anime belle della Sinistra, che a questo punto fremono per mangiarsela viva, perché lei è lesbica dichiarata e vive con con una donna svizzera originaria di Ceylon.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Macron fa dietrofront: ecco le scuse agli italiani
La telefonata chiarificatrice col premier Conte

Macron fa dietrofront: ecco le scuse agli italiani

Migranti: Le Pen plaude a Salvini
il capitano "ha ragione".

Immigrati, la Le Pen plaude a Salvini


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU