il giurista stronca giuseppi

Referendum, Cassese: "Parlamento sempre più a rimorchio del Governo"

"Balcanizzazione dello Stato con il dominio dei giuristi del cavillo e dei sottili distinguo, la perdita di unità dell'ordinamento, il predominio delle diseguaglianze"

Redazione
Referendum, Cassese: "Parlamento sempre più a rimorchio del Governo"

-"Il Parlamento e' sempre piu' a rimorchio del governo; non legifera, ma emenda, condannandosi a un ruolo interstiziale, perche' opera nelle maglie dei decreti legge del governo. Il risultato e' tante leggi, poco Parlamento". Lo scrive nell'editoriale del Corriere della Sera Sabino Cassese, giurista e giudice emerito della Corte costituzionale, il quale osserva anche come allo stesso tempo "non si puo' dire che il Parlamento non abbia lavorato" perche' "ha proposto, e in molti casi esaminato, circa 4 mila disegni di legge e piu' di 10 mila interpellanze e interrogazioni (di cui un terzo svolte)". Eppure c'e' un paradosso, che "il Parlamento lavora molto, ma decide poco".

Si chiede allora Cassese: "Il vincitore e', quindi, il governo? Forse, sul breve periodo" risponde l'editorialista, il quale osserva che il governo allo stesso tempo "e' anche prigioniero della sua frenesia legislativa" tanto che "piu' vuole regolare, piu' si lega le mani". Cosicche' il risultato e' che "negli ultimi decreti legge vi sono norme che hanno la forma, ma non la sostanza di legge". Percio' "la realta' - annota Cassese - e' il dominio della 'ad-hoc-crazia'", un neologismo coniato dalla politologia americana per indicare gli abiti istituzionali su misura, spiega il giudice emerito della Corte, attraverso cui per altro il governo stesso "pensa di abbreviare gli "iter" di decisione, sostituendosi all'amministrazione" ma la realta' e' che invece "produce distorsioni e vincoli: trasforma la legislazione in amministrazione; aumenta l'ordine labirintico della burocrazia, le lega le mani, ma lega anche le proprie" e "rende la vita difficile ai cittadini che non sanno dove stanno le regole, e dove le deroghe ed eccezioni".

In conclusione, sostiene Cassese, "il risultato finale e' la balcanizzazione dello Stato" con "il dominio dei giuristi del cavillo e dei sottili distinguo, la perdita di unita' dell'ordinamento, il predominio delle diseguaglianze". Da cui, ultimo paradosso, "a queste storture tutte le istituzioni escono perdenti, e con loro la societa' italiana" conclude il giurista. 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Lei non è la moglie...
fa i pistolotti moraleggianti agli altri e poi...

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Perché lei non è la moglie...

Fotonotizia / "Io sto a casa", l'appello di Rocco Siffredi
anche l'attore hard contro il coronavirus

Fotonotizia / "Io sto a casa", l'appello di Rocco Siffredi


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU